Leech «Cyanide Christ» (2017)

Leech «Cyanide Christ» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.12.2017

 

Visualizzazioni:
97

 

Band:
Leech
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Leech

 

Titolo:
Cyanide Christ

 

Nazione:
Svezia

 

Formazione:
- Jens C Mortensen :: Vocals;
- Magnus Söderman :. Lead Guitar;
- Jari Kuusisto :: Rhythm Guitar;
- Lars Lindén :: Bass;
- Stefan Westerberg :: Drums;

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
43' 37"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
06.12.2017

 

Etichetta:
Defense Records
[MetalWave] Invia una email a Defense Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Defense Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Defense Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mythrone Promotion
[MetalWave] Invia una email a Mythrone Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mythrone Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Mythrone Promotion

 

Recensione

Sinceramente non avevo sentito più parlare di ¾ della formazione oggi presente in questo cd dei Leech intitolato “Cianide Christ” dal lontano 1996 quanto il quintetto svedese degli Slapdash rilasciarono su Nuclear Blast, il loro unico ed incredibile album di esordio intitolato “240.25 Actual Reality”. A distanza di oltre un ventennio mi ritrovo oggi con parte dell’allora talentuosa formazione composta da Magnus, Lars, Jens che, unitamente ad altri validi artisti, rilasciano oggi questo incredibile disco su base thrash particolarmente tecnica. Non a caso, come si accennava poc’anzi, i componenti la band hanno militano per anni in numerose realtà musicali senza mai perdere la grinta e la tecnica che da sempre li ha contraddistinti. Queste undici tracce di lunghezza media, vengono forgiate su una base ritmica estremamente dinamica, all’interno della quale lead solo virtuosi ma anche altalenanti ritmiche e riff annessi, supportati da quel caratteristico clean tendente al rabbioso che solo Jens Mortensen sa ottimizzare, conducono l’ascoltatore in un divertentissimo ascolto all’interno del quale non esistono punti morti o qualcosa che possa abbassare la tensione sparata alle stelle sin dalla prima traccia. Le struttura dei brani è particolarmente armonica e i motivi ritmici dei brani forgiati da incredibili e massicci riff restano praticamente impressi in mente parimenti alle inarrestabili accelerate ritmiche. Inutile procedere alla singola disamina di ciascun brano trattandosi l’intero lavoro di un ottimo prodotto thrash metal di rilevante spessore compositivo ma con caratteristiche estremamente moderne e dinamiche. Un acquisto assolutamente consigliato.

Track by Track
  1. Barely Alive 85
  2. Piss 'n' Spite 85
  3. Hollow Eyes 80
  4. Condemned 80
  5. The Real Me 80
  6. The Avenger 85
  7. Chaotic 85
  8. Bleached Gods 85
  9. Distorted 80
  10. No Exit 80
  11. Unsurpassed 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
83

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.12.2017. Articolo letto 97 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.