Royal Guard «Lights & Dreams» (2017)

Royal Guard «Lights & Dreams» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
23.12.2017

 

Visualizzazioni:
895

 

Band:
Royal Guard
[MetalWave] Invia una email a Royal Guard [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Royal Guard [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Royal Guard

 

Titolo:
Lights & Dreams

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Mad Matt :: Bass;
- Taba :: Guitar & Vocals;
- Simo :: Drums;
- Dave :: Vocals;
- Met :: Guitar;

 

Genere:
Hard Rock / Rock

 

Durata:
38' 23"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
05.09.2017

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Sotto l’egida della Sliptrick Records, debuttano i ravennati Royal Guard con il loro fresco quanto graffiante hard rock di un tempo, qui racchiuso in “Light & Dreams”. Diciamo che ascoltando ripetutamente il disco si assiste ad un insieme di contesti strutturali che, pur non rappresentando nulla di innovativo, riescono comunque ad omaggiare l’ascoltatore di quell’adrenalina graffiante che solamente certe band hanno veramente saputo fare nel corso della storia di questo genere musicale. Ciò che comunque pare imponente nell’intero lavoro è la convinzione con cui la band realizza le propria tracce, tutte energiche dall’inizio alla fine e forti anche di una discreta preparazione ritmica offerta dalle chitarre che non vanno mai sotto pressione restando sempre energiche e sparando le proprie note a suon di vere e proprie scariche elettriche. Buono e convincente anche il clean vocale, del giusto calibro ed espressivo come serve a rendere quella cattiveria tipica e caratteristica del genere. Basta poco per capire che all’interno di questo disco c’è materiale esplosivo quanto basta a mettere a soqquadro un intero edificio a piani già grazie all’opener “The Cage” pronta a dare impulso con quel suo sound che sa tanto di G’n’R dei tempi che furono con i suoi riff e quella voglia di farti saltare dal primi secondo di ascolto. “Shiver” è un brano dal riff vincente che mette in modo quel meccanismo adrenalinico che ti prende e non ti lascia più; ma ancora “Midnight Kiss”, serrato e dinamico con alternanze ritmiche sorprendenti e “Change Direction” vincente soprattutto per l’ottima interpretazione vocale, “Breaking Floor” e la successiva “Rise Up And Fight” entrambe travolgenti e folli come piace ai veri hard rockers ma soprattutto ai fan del genere; conclude con una pausa per le orecchie la ballad country americana “No God”, classico brano acustico tra ascoltare davanti ad un falò nel deserto. Un disco veramente bello, vincente nei riff, nella struttura dei brani ma soprattutto nella voglia di far divertire; decisamente un ottimo esordio.

Track by Track
  1. The Cage 80
  2. Shiver 85
  3. No Regrets 80
  4. Midnight Kiss 80
  5. Change Direction 85
  6. Live Forever 80
  7. Breaking Floor 80
  8. Rise Up And Fight 80
  9. My Way 80
  10. No God 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 23.12.2017. Articolo letto 895 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.