Machina Coeli «Gnosis» (2017)

Machina Coeli «Gnosis» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
22.12.2017

 

Visualizzazioni:
974

 

Band:
Machina Coeli
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Machina Coeli

 

Titolo:
Gnosis

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Coatl M. Evil :: Everything;

 

Genere:
Ambient

 

Durata:
37' 9"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2017

 

Etichetta:
Masked Dead Records
[MetalWave] Invia una email a Masked Dead Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Masked Dead Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Masked Dead Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

La one man band Machina Coeli dà alla luce questo “Gnosis”, un lavoro prettamente ambient che richiama non poco lo stile dei primi lavori di Mortiis ma se ne distacca per le tematiche trattate che fungono da fonte di ispirazione per la creazione di queste otto tracce esclusivamente strumentali. L’intero lavoro, realizzato prevalentemente in synth, riprende tra un brano e l’altro numerose sfaccettature caratteristiche di quella tipologia di ambient che si affaccia alle correnti pagane, spirituali e medioevali tralasciando il mondo dell’occulto e comunque richiami melodici tendenti al black o allo space. Le ambientazioni sonore offerte risultano particolarmente calde e di tanto in tanto riconducono alla mente un senso di spirituale e filosofico diretto alla fine al raggiungimento di un qualcosa che va in ogni caso al di là del materiale a cui siamo costantemente abituati. Anche la stessa artwork del disco tende a rappresentare una conflittualità tra il bene e il male raffigurato nel caso di specie da un serpente feroce come un leone e parimenti combattuto da altra figura caratteristica della fantasia popolare medioevale entrambi più noti nella cronache e nelle raffigurazioni medioevali cristiane come Abraxas e Chnoubis. Otto brani di buona compagnia che dirigono l’ascoltatore in sentieri meditativi tendenti, almeno in parte, a purificare al meglio lo spirito e la mente dagli incessanti affanni quotidiani.

Track by Track
  1. Easter, 367 AD . December, 1945 AD 75
  2. Pleroma 75
  3. Sophia Achamoth (Separation) 75
  4. Eve And The Snake (Dialogue) 75
  5. Creation 75
  6. Re-integration Of Sophia 75
  7. A New Aeon 75
  8. Unity 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
74

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 22.12.2017. Articolo letto 974 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.