Land of Hate «Total Devastation» (2006)

Land Of Hate «Total Devastation» | MetalWave.it Recensioni Autore:
BlackPearl »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
775

 

Band:
Land of Hate
[MetalWave] Invia una email a Land of Hate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Land of Hate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Land of Hate

 

Titolo:
Total Devastation

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marko - Vocals
Niko - Guitars
Ifilien - Bass
Attila - Drums

 

Genere:

 

Durata:
21' 40"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2006

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

"Total Devastation", nome durissimo per il primo demo dei Land of Hate, band calabra di nuova formazione.
Registrazione di mediocre qualità per un disco che a detta dello stesso gruppo "bada molto all'istintività e all'aggressività e poco o niente alla tecnica".
In effetti il disco presenta delle linee melodiche molto grezze, sia per quanto riguarda la parte strumentale che per quanto riguarda la voce. Forse, a dire il vero, linee troppo grezze e confuse che portano il disco non avere un senso vero e proprio per un disco che vorrebbe esser Thrash ma si ritrova ad essere un mix di generi senza arte ne' parte.
Il disco parte con Bloodshed, pezzo con pesanti influenze Black, che da subito all'orecchio il senso delle mie precedenti parole.
Procede con Extreme Violence, che nasce come un pezzo carino, molto alla Kreator, ma muore subito causa carenza di personalità.
Successivamente abbiamo Total Devastation: Forse il pezzo più carino dell'album, ma anche qua ritengo ci sia molto da lavorare.
Il tutto si chiude con The Game of Death che ricorda molto un thrash anni '80 stile primi Metallica, ma il problema è sempre lo stesso: manca, come in quasi tutto il demo, incisività nei suoni, manca una batteria che regga, manca
una chitarra che abbia dei riff e dei soli capaci di farti scuotere la testa e magari di rimanerti nel cervello e nelle orecchie a lungo.

Un'altra nota stonata, tornando al riferimento ai Metallica, è la copertina del demo, un po' troppo ispirata a "Master of Puppets"... Carenza di fantasia anche sotto quest'aspetto.

Ad ogni modo, ritengo che sia una band che può crescere. Spero lavorino un po' sulle loro carenze e, per il prossimo lavoro, portino in studio qualcosa di più!

Track by Track
  1. Bloodshed 45
  2. Extreme Violence 40
  3. Total Devastation 55
  4. The Game of Death 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 40
  • Originalità: 40
  • Tecnica: 40
Giudizio Finale
45

 

Recensione di BlackPearl » pubblicata il --. Articolo letto 775 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.