Athlantis «Metalmorphosis» (2017)

Athlantis «Metalmorphosis» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
30.11.2017

 

Visualizzazioni:
184

 

Band:
Athlantis
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Athlantis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Athlantis

 

Titolo:
Metalmorphosis

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Steve Vawamas :: Bass;
- Alessio Calandriello :: Vocals;
- Tommy Talamanca :: Guitars;
- Alessandro Bissa :: Drums;

 

Genere:
Heavy Power Metal

 

Durata:
48' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2017

 

Etichetta:
Diamonds Prod
[MetalWave] Invia una email a Diamonds Prod [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Diamonds Prod

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Riprende vita il progetto degli Athlantis accantonato qualche anno fa che si ripropone oggi la registrazione di “Metalmorphosis”, secondo album al tempo lasciato in sospeso ed oggi ripreso con il reclutamento in line-up di qualche nuova figura. Il disco, prettamente orientato su un heavy power metal, ci regala particolari quanto significativi momenti racchiusi in questi nove brani al punto da vantare un certo spicco compositivo al pari delle notorie band mondiali grazie soprattutto all’indole dei personaggi presenti nella line up di cui si faceva poc’anzi riferimento. Non a caso militano in questo progetto sia l’ottimo clean di Alessio Calandriello (Lucid Dream, La Coscienza di Zeno) oltre al monumentale Tommy Talamanca (Sadist) alle chitarre e synth e al fantasioso batterista Alessandro Bissa ( A Perfect Day, Ex-Labyrinth) oltre ad altre guest sparse qua e là nelle varie track dell’album. Insomma un lavoro che vede al suo interno artisti di un certo spessore che, se unificati, riescono a dar vita ad opere di livello come questo Metalmorphosis. Al di là in ogni caso di una cover abbastanza anonima e poco significativa, il contenuto del disco offre un livello compositivo elevato se si considerano sia gli ottimi riff che si contrappongono tra un brano e l’altro dando vita sia ad andature più Heavy sia alle caratteristiche cavalcate power in alternanza l’una con l’altra. Buone le contrapposizioni ritmiche che si evidenziano in alcuni brani rispetto ad altri come nel caso di “Nightmare”, un brano assolutamente incredibile sia per il clean che si alterna ad un growl inedito in un genere strutturale come questo sia per le altrettante andature che offrono musicalmente una preparazione singolare per ciascun musicista. Anche l’opener “Delian’s Fool” si dimostra particolarmente attraente la sua tendenza al power che delinea una linea ritmico compositiva di livello; ma ancora da apprezzare sono “Devil’s Temptation” nuovamente dinamico nei contenuti e innovativo nei riff e nei contesti più elettronici; immancabile la caratteristica ballata in “Angel Of Desire” mentre nuovamente dinamico e coinvolgente è “Resurrection” sia per le sopraffini andature ricche tra un passaggio e l’altro di soluzioni avvincenti. La band si diletta anche su “Tragedy” una cover dei Bee Gees che vede la partecipazione alle chitarre di Roberto Tiranti e al clean di Stefano Galleano, entrambi dei Ruxt. Un disco completo che conferma ancora una volta che il made in Italy, se uniformato da strumentisti di livello, non ha nulla da invidiare ai big mondiali.

Track by Track
  1. Delian's Fool 70
  2. Battle Of Mind 70
  3. Wasted Love 70
  4. Nightmare 80
  5. Devil's Temptation 75
  6. Angel Of Desire 70
  7. No Fear To Die 75
  8. Resurrection 80
  9. Tragedy (Bee Gees Cover) S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 30.11.2017. Articolo letto 184 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.