Malet Grace «Malsanity» (2017)

Malet Grace «Malsanity» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
26.11.2017

 

Visualizzazioni:
139

 

Band:
Malet Grace
[MetalWave] Invia una email a Malet Grace [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Malet Grace [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Malet Grace

 

Titolo:
Malsanity

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Chitarre e voce: Giampaolo Polidoro
Chitarre: Alessandro Toselli
Basso (e chitarra acustica in "Pleasant Charm Of memories"): Andrea Paglierini
Batteria: Andrea Giovanetti

 

Genere:
Power / Prog / Thrash Metal

 

Durata:
48' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.05.2017

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Spider Rock Promotion
[MetalWave] Invia una email a Spider Rock Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Spider Rock Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Spider Rock Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Spider Rock Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Spider Rock Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Spider Rock Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Spider Rock Promotion

 

Recensione

Band di Latina che muove i primi passi sulla scena musicale a partire da Luglio 2014. Giampaolo Polidoro, Alessandro Toselli, Andrea Paglierini e Andrea Giovanetti danno forma al progetto Power Prog Thrash Metal dei Malet Grace. Dopo una demo pubblicata nel 2015 dal titolo "Malet DEMO 2015", a Giugno del 2016 iniziano i lavori per la registrazione del primo full lenght ufficiale titolato "Malsanity" preceduto dal singolo "Subconsciousness Of Misery". Un avvio aggressivo con la open track "Commotion Of Frailty" alternato da ballate più melodiche fanno subito chiarezza sullo spessore tecnico della band. L'impatto energico che le chitarre ruvide riescono ad imprimere sono ben sostenute da una sezione ritmica precisa, che riesce a dare corpo a tutto il progetto "Angel Of Chaos". Nota di merito anche alla linea vocale la cui potenza e adrenalina impiegata, fanno di questo debutto un inizio niente male. La profondità di questo disco è marcata ancora di più da un basso che pompa al massimo il suono anche quando il brano prevede figure più soft ma senza perdere la linea cruda e raggiante. Il combo di Latina in alcune circostanze fa uso anche di leggeri suoni campionati buona variazione su tutto il percorso che rischiava di essere troppo uguale "Egopathy", "Where False Idols Pray". I Malet Grace, dimostrano buona padronanza tecnica e idee chiare sul percorso da fare, sfornando un disco dal sound maturo le cui strutture non sono semplici anche se ben intersecate tra loro grazie ad una buona sinergia, regalando cambi di tempo improvvisi che spiazzano piacevolmente l'ascoltatore. Un disco che non dispiace e come si dice in questi casi, buona la prima!!!

Track by Track
  1. Commotion Of Frailty 60
  2. Empathy For Silence 60
  3. The Human Side Of Schizophrenia 60
  4. Angel Of Chaos 65
  5. Subconsciousness Of Misery 65
  6. The Pleasant Charm Of Memories 70
  7. Egopathy 70
  8. Ambiguity Of Extinction 60
  9. Chaos Is My Order 65
  10. Malet Grace 65
  11. Where False Idols Pray 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
65

 

Recensione di Led » pubblicata il 26.11.2017. Articolo letto 139 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.