Despite Exile «Relics» (2017)

Despite Exile «Relics» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.10.2017

 

Visualizzazioni:
1303

 

Band:
Despite Exile
[MetalWave] Invia una email a Despite Exile [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Despite Exile [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Despite Exile [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Despite Exile [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Despite Exile [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Despite Exile [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Despite Exile

 

Titolo:
Relics

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Jacopo Durisotti :: Vocals;
- Giacomo Santini :: Guitar;
- Carlo Andrea Ferraro :: Guitar;
- Giovanni Minozzi :: Bass;
- Simone Cestari :: Drums;

 

Genere:
Technical Death Metal

 

Durata:
41' 18"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.11.2017

 

Etichetta:
Lifeforce Records
[MetalWave] Invia una email a Lifeforce Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Lifeforce Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Lifeforce Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Lifeforce Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Lifeforce Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Lifeforce Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo la recente uscita dell’ultimo Ep dei Despite Exile “Disperse”, i cui echi positivi da parte della critica evocano ancora a tutt’oggi, questo nuovissimo “Relics”, si presenta come un altro colpo destro che la band infligge nella scena musicale ma soprattutto nel mercato discografico. Pur mantenendosi in linea con la precedente uscita, la tecnica, la melodia del sound e l’annessa eleganza ritmica sono elementi caratterizzanti la singolarità della band, curati al massimo dei dettagli anche a fronte di una produzione decisamente magistrale. Gli undici brani di questo full lenght appartengono al segmento del death technical metal che, quando realizzati in maniera compiuta proprio come fa questa band, riescono a coinvolgere ininterrottamente l’ascoltatore soprattutto se si considerano i sensazionali nonché repentini mutamenti ritmici connessi anche con lo splendido growl più o meno gutturale a seconda delle partiture dei brani e delle relative melodie. Si tratta in pratica anche per questo “Relics” di un disco totalmente personalizzato dove l’estro dei musicisti emerge che è un piacere. Inutile descrivere le sensazionali aperture a base di riff e di imponenti ritmiche al pari dello stesso excursus di ciascun brano il cui spessore compositivo merita solamente un ripetuto ascoltato, sino in fondo, senza alcuna interruzione; le atmosfere, le ritmiche ed il contesto del disco in generale risultano perfettamente nitide grazie soprattutto al suo avvincente sound moderno che indubbiamente non tarderà a conquistare una nuova fetta di adepti pronti ad esaltare al nome di Despite Exile, Despite Exile.

Track by Track
  1. Ghost Vessel: Adrift S.V.
  2. Absent Foundation 85
  3. Introspector 85
  4. Deviant 85
  5. Relics 85
  6. Into The Gyres 85
  7. Death Drive 85
  8. Ghost Vessel: Swerve S.V.
  9. Of Immaginary Shipwreks 85
  10. Submerge 85
  11. Ephemeral 90
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 90
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
87

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.10.2017. Articolo letto 1303 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.