Devangelic «Phlegeton» (2017)

Devangelic «Phlegeton» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
15.09.2017

 

Visualizzazioni:
1644

 

Band:
Devangelic
[MetalWave] Invia una email a Devangelic [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Devangelic [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Devangelic [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Devangelic

 

Titolo:
Phlegeton

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Paolo Chiti :: Vocals;
- Mario Di Giambattista :: Guitar;
- Damiano Bracci :: Bass;
- Marco Coghe :: Drums;

 

Genere:
Brutal Death Metal

 

Durata:
40' 46"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.10.2017

 

Etichetta:
Comatose Music
[MetalWave] Invia una email a Comatose Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Comatose Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Comatose Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Transcending Obscurity
[MetalWave] Invia una email a Transcending Obscurity [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Transcending Obscurity [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Transcending Obscurity

 

Recensione

L’agghiacciante quanto splendida artcover di questo secondo concept album dei brutal death metallers Devangelic intitolato “Phlegethon”, ci trasporta direttamente nelle viscere dell’inferno dantesco attraverso le sue inumane ritmiche che questa band realizza ispirandosi ad annesse figure della scena underground americana. Ad avviso dell’ascoltatore il lavoro è semplicemente sopra le aspettative se si effettuano alcuni parametri con band del calibro di Berserker The o ancora Mortician e quanto di meglio si possa avere a cominciare dal fattore ritmico in grado di generare andature quasi impensabili con annessi riff di chitarre sorprendentemente acerbi e talvolta spigolosi; la band nel corso dell’ascolto, non si risparmia a concedersi, oltre al caratteristico martellio, anche ad alcuni contesti più tendenti melodico che rompono inevitabilmente la mattanza sonora che va a contraddistinguere l’intero lavoro. Ottimo il growl dall’effetto sorprendente e caratteristico del genere, gutturale e violentemente accattivante; tra un brano e l’altro pare sempre più aumentare lo stato di angoscia e di devastazione a cui tutti sono inevitabilmente condannati tra i più impensabili luoghi dell’inferno. I Devangelic, attraverso le loro andature, trasportano e ambientano l’ascoltatore nel delirio infernale prospettatosi tra anime sofferenti e tormentate e tra gli incessanti fiumi di sangue pronti a trascinare e a soffocare per sempre coloro che inavvertitamente tentano di sottrarsi alla propria, già prescritta condanna. Un disco brutale ma allo stesso tempo concreto e reale destinato ai soli duri di cuore.

Track by Track
  1. Plagued By Obscurity 80
  2. Mutilation Above Salvation 80
  3. Of Maggots And Disease 75
  4. Malus Invictus 75
  5. Abominated Impurity Of The Oppressed 80
  6. Condemned To Dismemberment 75
  7. Wretched Incantations S.V.
  8. Manifestation Of Agony 70
  9. Decaying Suffering 70
  10. Asphyxiation Upon Phlegethon 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 15.09.2017. Articolo letto 1644 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.