The Shiver «Adeline» (2017)

The Shiver «Adeline» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
13.08.2017

 

Visualizzazioni:
572

 

Band:
The Shiver
[MetalWave] Invia una email a The Shiver [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di The Shiver [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di The Shiver [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di The Shiver [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di The Shiver

 

Titolo:
Adeline

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Federica Sciamanna :: Vox
Francesco Russo :: Drums
Matteo Menichelli :: Guitars
Mauro Toti :: Bass

 

Genere:
Nu Dark / Rock

 

Durata:
40' 14"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
04.04.2017

 

Etichetta:
WormHoleDeath
[MetalWave] Invia una email a WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di WormHoleDeath

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Dooweet Agency
[MetalWave] Invia una email a Dooweet Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dooweet Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dooweet Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Dooweet Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Dooweet Agency

 

Recensione

Bel quarto album dei The Shiver, una band che ho già recensito in passato, e che da un Gothic Metal molto stile primi Lacuna Coil è passata ad un Alternative Rock ombroso e con venature a volte Dark e Metal in altre.
Non si può negare che fare Alternative di questi tempi significa fare una proposta musicale abbastanza comune e fatta da molti, che dunque si va a confrontare con un panorama affollato, eppure i TS ce la fanno eccome a farsi notare, per via di una musica apparentemente mai troppo sopra le righe, ma in cui i cambi di umore e le diverse sfumature apportate si sentono e fanno eccellere i brani. Ne sia un esempio l’opener “Awaiting”, tranquilla e atmosferica nelle strofe, ma capace di bei cambi di atmosfera nei ritornelli che denotano un songwriting agile e poliedrico; e se una title track conferma il mood delicato ma non languido, “Wounds” dimostra che la band ci sa fare anche quando bisogna andare su partiture più mosse e con puntate leggermente più metal, ed è proprio in questo brano che per me si ha l’episodio migliore dell’album, come anche confermato da brani dal mood simile come “Light minutes”. Il tutto senza disdegnare le tematiche alternative di brani come “High” o “Pray” o l’incursione electro del brano conclusivo, che non è male ma non capisco perché è stato lasciato strumentale.
“Adeline” è dunque un album completo, che ha una formula compositiva ben delineata ma che, tramite una serie di influenze, sa evitare di fare una serie di brani che siano tutti troppo la stessa cosa, dove l’unica battuta a vuoto è data secondo me da una “Miron-Aku” che tenta stranamente la carta della voce urlata e di partiture molto più metal e meno melodiche. Qui il risultato sarà anche inquadrabile nel contesto, ma resta il fatto che in quanto a durezza e pesantezza i The Shiver segnano il passo e il brano risulta molto fine a sé stesso, nonché poco longevo se comparato con altri gruppi che queste sonorità le sanno fare meglio. Nonostante questo neo, “Adeline” dei The Shiver è un album davvero completo, dove l’alt. rock si mescola molto bene con sonorità oscure e ombrose, donando un risultato affascinante e molto gradevole, che consiglio caldamente agli appassionati di queste sonorità.

Track by Track
  1. Awaiting 80
  2. Adeline 75
  3. Rejected 75
  4. Wounds 85
  5. How deep is your heart, how dirty is your soul 80
  6. Light minutes 80
  7. High 75
  8. Pray 75
  9. Miron-Aku 65
  10. Electronoose 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 13.08.2017. Articolo letto 572 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.