Andrea Salini «Lampo Gamma» (2017)

Andrea Salini «Lampo Gamma» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
02.08.2017

 

Visualizzazioni:
139

 

Band:
Andrea Salini
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Andrea Salini [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Andrea Salini

 

Titolo:
Lampo Gamma

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Salini

 

Genere:
Rock

 

Durata:
25' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2017

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Nuovo lavoro per Andrea Salini titolato "Lampo Gamma", edito da Ticket Bus Edizioni Musicali. L'album è improntato su sonorità retrò e visto che Andrea è un classe 1977 la cosa non stupisce. Le formazioni che hanno maggiormente influenzato l'artista ci riportano a Aerosmith, Black Sabbath, Bon Jovi per citarne alcuni. Dopo un inizio al fulmicotone con "Strange Days" si arriva subito ad una battuta di arresto con la quasi malinconica e straziante "Distant Planets" dove tappeti di tastiera in modalità pianoforte si vanno ad amalgare con chitarre melodiche e una batteria che fà il suo compitino senza sbaffature. Il ritmo torna a salire con il terzo brano dal titolo "Hendrix Funk (The Comet)" dove richiami funky in stile Red Hot Chili Peppers si vanno a contrapporre ad una chitarra ruvida ed un basso tecnico e dalle linee corpose. Andrea si prende un minuto circa di riposo con la strumentale "Space Anthem" dove riff di chitarra sono impreziositi da contributi campionati che fanno da atmosfera e che introduco il brano sucessivo "Bad Moon Rising" dal sound più attivo e "ballerino". "The Moon" la penultima traccia regala momenti melodici con spunti interessanti specie quando l'uso di campionamenti e synth si vanno ad intrecciare a linee di chitarra cristalline tutto ben contornato da una voce calda che riesce a infondere calore. Forse una delle tracce migliori di questo album. The Martian chiude "Lampo Gamma" dove l'energia e l'adrenalina delle chitarre si rifanno sotto sprigionando una tempesta di suoni interessanti che esaltano ancora di più la buona tecnica di Andrea. All fine dei conti "Lampo Gamma" e un insieme non ben definito di generi dove sembra prevalere il Metal e quando te ne convinci entra in scena del funky rifatto in varie salse, tutto in un unico pentolone chiamato "Lampo Gamma", ma con questo non vuol dire che è un lavoro da buttare, ascoltate e giudicate voi!

Track by Track
  1. Strange Days 65
  2. Distant Planets 65
  3. Hendrix Funk (The Comet) 65
  4. Space Anthem 60
  5. Bad Moon Rising 65
  6. The Moon 70
  7. The Martian 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
63

 

Recensione di Led » pubblicata il 02.08.2017. Articolo letto 139 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.