Falaise «My Endless Immensity» (2017)

Falaise «My Endless Immensity» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
25.07.2017

 

Visualizzazioni:
146

 

Band:
Falaise
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Falaise [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Falaise

 

Titolo:
My Endless Immensity

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Matteo Guarnello :: Vocals, Keyboards, Drums;
- Lorenzo Pompili :: Guitars, Bass;

 

Genere:
Post / Atmospheric Black Metal

 

Durata:
53' 9"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
08.09.2017

 

Etichetta:
A Sad Sadness Song

ATMF
[MetalWave] Invia una email a ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di ATMF

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Il duo proveniente da Todi chiamato Falaise, rilascia questo secondo lavoro “My Endless Immensity” cercando di trasportare all’interno dello stesso tutta la propria passione per l’ormai sciolta black metal band francese dei Amesoeurs rievocandone in maniera assolutamente personale le gesta. Indubbiamente lo stile della band, orami già collaudato, tende in parte al distacco dal caratteristico black metal concentrandosi maggiormente su un contesto maggiormente propenso al post atmosferico black generando un risultato apparentemente freddo. Ne è infatti conferma la modalità strutturale dei brani all’interno dei quali emergono quelle indiscusse venature strumentali taglienti e dirette in alternanza ai caratteristici arpeggi di venatura quasi calda. Lo scream vocale, pur se ben cantato, dà in diversi passaggi quella sensazione di rimanere un po’ troppo soffocato rispetto al contesto musicale che lo appoggia. In ogni caso ciò limita parzialmente l’essenza del lavoro se vengono in sostanza apprezzati al meglio i singoli componimenti. Un’introduzione strumentale pacata ci viene offerta da “Nightgaze”, che ci anticipa l’alternata “The Embrance of Water”, decisamente black metal ma nel quale non mancano richiami post dati dalle melodie fungenti come sottofondo alla sfuriata rimica caratterizzante l’interno brano. L’ascolto prosegue poi con “You Toward Me” in grado di fornirci un quadro d’apertura particolarmente moderato, pronto poi a contestualizzarsi in un’ulteriore sfuriata non fatta a casaccio ma armonizzata al meglio; ci trasporta quasi lontano dalle predette andature tirate “Crimson Clouds”, per offrirci un particolare contesto più atmosferico e riflessivo; la mattanza tagliente come una lama ci viene proposta da “Dreariness”, altro brano in cui il buon scream pare rimanere un po’ imprigionato senza esprimere al meglio tutta la propria rabbia manifestata in un contesto post black; ottima la soluzione di “The Abyss” caratterizzato da una melodia prevalentemente triste emergente tra sfuriate in doppia cassa e andatura potenziata al massimo. “Sweltering City” moderato ma pur sempre ricco di iniziativa grazie all’ottimo scream in pari passo con la strumentazione caratterizzata da maggiori riff melodici; “Pristine Universe” e “A Veil of Stars” si caratterizzano il primo per il suo prillante post metal, quasi sinfonico e il secondo per l’eccesso malinconico che lo inebria dall’inizio alla fine dell’ascolto; “Le Ruches Malades”, è il brano cover che la band dedica ai francesi Amesoeurs, anch’esso di buona ed elevata riproposizione. Un disco ben fatto anche se in alcuni casi lo splendido scream viene forse messo troppo indietro per lasciare spazio alla più che appagante performance musicale.

Track by Track
  1. Nightgaze S.V.
  2. The Embrance of Water 75
  3. You Toward Me 75
  4. Crimson Clouds 75
  5. Dreariness 70
  6. The Abyss 80
  7. Sweltering City 75
  8. Pristine Universe 75
  9. A Veil of Stars 75
  10. Le Ruches Malades S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 25.07.2017. Articolo letto 146 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.