WakeUpCall «If Beethoven Was a Punk» (2017)

Wakeupcall «If Beethoven Was A Punk» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
08.07.2017

 

Visualizzazioni:
84

 

Band:
WakeUpCall
[MetalWave] Invia una email a WakeUpCall [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di WakeUpCall [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di WakeUpCall [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di WakeUpCall [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di WakeUpCall [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di WakeUpCall

 

Titolo:
If Beethoven Was a Punk

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Oliviero Forni :: Lead Guitar
Tommaso Forni :: Lead Vocals, Guitar
Badd Tripp :: Bass
Antonio Aronne :: Drums

 

Genere:
Rock

 

Durata:
41' 58"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
30.01.2017

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Outlaws Promo
[MetalWave] Invia una email a Outlaws Promo

 

Recensione

A giudicare dal titolo di quest’album, il secondo full autoprodotto dei WakeupCall sembrava essere qualcosa di avvincente. Qualcosa di dissacrante ma anche di inventivo, che ti fa chiedere se fanno punk, o rock, e che ti fa pensare che questi ragazzi sono molto “In your face”. E invece no. I WuC sono una band estranea al metal e tutto sommato anche al rock, che le prova tutte per sfondare, come fare tante date e arrivare a concorsi come quello di Virgin Radio etc etc, e che ci propone una manciata di brani dalla durata complessiva di 42 minuti.
Dov’è il problema? Il problema è che quest’album è basato su reprises di brani di musica classica. Fin qua niente di male, la band stessa lo ammette nel booklet, ma diventa un problema se le citazioni sono circa 17 (cioè una ogni tre minuti), se a volte sui temi della musica classica si costruisce la canzone intera, come “I feel nothing” costruita a partire dal tema della Marcia Funebre di Chopin, e se altre volte le parti derivate dalla musica classica sono ficcate a forza nella canzone e di fatto non collegate con il resto, come in “Twinkle falling star”. E il problema di tutto questo non sta tanto nel fatto che non è qualcosa di inedito, visto che la Marcia Funebre è stata riarrangiata già dagli Shining e dai Candlemass e che “Per Elisa” è stata rifatta dagli Accept, quanto nel fatto che i WuC hanno voluto decisamente esagerare e l’ascolto di ciò che loro sanno fare in sé viene costantemente infastidito da richiami alla musica classica che appaiono quando non ci serve affatto o perlomeno non in una quantità così sproporzionata. Forse i Nostri hanno giocato a fare gli eccentrici, ma io direi che così sono assolutamente andati troppo in là e per questo motivo il disco risulta personalmente parecchio difficile da sentire. Specialmente se la loro musica sta su coordinate soft, diverse da ciò che siamo soliti ascoltare e recensire.
In conclusione: i WakeupCall saranno anche un gruppo che punta molto sui concerti e sulla promozione, ma per me presentarsi con un disco pieno di robe prese da altri e continue citazioni è una pessima idea che non vedo a chi dovrebbe interessare, tranne a qualcuno che potrebbe pensare che “come riarrangiano loro i classici non lo fa nessuno”. Già, come se i WuC possano oscurare musica che resiste ancora dopo secoli. Se poi quel po’ di musica propria che si sente è distante anni luce dal metal e dal rock degno di questo nome, ecco che per me la bocciatura è inevitabile.
Non so se e quanti potrebbero essere fan di un disco così, ma se ci sono persone così, non sono tra il pubblico che normalmente frequenta questo sito.

Track by Track
  1. My last song 55
  2. Sex hallelujah 50
  3. Twinkle falling star 50
  4. We music 50
  5. I feel nothing 45
  6. Disposable 50
  7. Boys don’t cry 55
  8. If beethoven was a punk 50
  9. Still a fighter 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 55
  • Qualità Artwork: 50
  • Originalità: 40
  • Tecnica: 50
Giudizio Finale
50

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 08.07.2017. Articolo letto 84 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.