Kuadra «Non Avrai Altro Dio all’Infuori di Te» (2016)

Kuadra «Non Avrai Altro Dio All’infuori Di Te» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
05.03.2017

 

Visualizzazioni:
1063

 

Band:
Kuadra
[MetalWave] Invia una email a Kuadra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Kuadra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kuadra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Kuadra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Kuadra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Kuadra

 

Titolo:
Non Avrai Altro Dio all’Infuori di Te

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Y :: Vox, Synth
Zavo :: Guitars
SimoneMT :: Bass
Van :: Drums, Drum Machine

 

Genere:
Alternative Metal

 

Durata:
42' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2016

 

Etichetta:
12Linee Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di 12Linee Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di 12Linee Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Buon esempio di alternative per questi Kuadra, che arrivano al loro terzo album, condensato in 10 tracce per tre quarti d’ora di musica.
Il punto di forza di questo disco è infatti quello di essere per tutto il tempo un disco un po’ folle, stralunato nei concetti e nei contenuti musicali, mai non per questo astruso o poco comprensibile. Se infatti la opener “La grande crocifissione” è a tiro ma un po’ stravagante, questo è niente: aspettate di sentire la curiosa, contorta e spigolosa “La larva”, che però sa anche riprendersi mirabilmente in un ritornello più solare, soluzione questa che ricapiterà di sentire svariate volte in quest’album, come ad esempio nella buona “Godzilla a Milano”. Altre volte, invece, il mood cambia e diventa stentoreo, lento e quasi vuoto, come “Il male” o “in memoria del nostro futuro”, dove un sound apatico eppure in qualche modo profondo riesce ad uscire e a farsi apprezzare, anche per via di qualche influenza grunge che è più presente qui, anche se la mia canzone preferita è data dalla astratta ma incalzante “Mettersi in salvo”, una degna conclusione che funge anche da buona summa compositiva delle capacità dei Kuadra, che con questo disco dimostrano senz’altro di essere una band esperta e capace di farsi notare, non essendo mai schiava delle proprie influenze, e mostrando invece di saperle amalgamare, dosare e modellare a proprio piacimento da canzone a canzone. Peccato solo per un paio di battute a vuoto in quest’album, come la meno originale “Con una pistola” o la noiosetta “Abdul”, ma si tratta di un paio di difetti che non minano più di tanto la riuscita dell’album.
In conclusione: “Non avrai altro dio all’infuori di te” è senz’altro un disco competente e riuscito, consigliabile a chi non disdegna l’alternative italiano.

Track by Track
  1. La grande crocifissione 75
  2. La larva 75
  3. Per un mondo minore 80
  4. Abdul 65
  5. Il male 70
  6. Con una pistola 60
  7. Questo è un morto 75
  8. Godzilla a Milano 75
  9. In memoria del nostro futuro 75
  10. Mettersi in salvo 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 05.03.2017. Articolo letto 1063 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.