Legion Massacre «Caged and Tortured» (2017)

Legion Massacre «Caged And Tortured» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
18.02.2017

 

Visualizzazioni:
485

 

Band:
Legion Massacre
[MetalWave] Invia una email a Legion Massacre [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Legion Massacre [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Legion Massacre [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Legion Massacre [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Legion Massacre

 

Titolo:
Caged and Tortured

 

Nazione:
Grecia

 

Formazione:
- Stavros :: Guitars;
- Carlos Reyes :: Vocals,Bass;
- Riccardo Grechi :: Drums;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
15' 20"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
20.01.2017

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Legion Massacre, trio formato per i suoi due terzi da italiani e dal rimanente terzo dal chitarrista greco Stavros, si presentano con il loro primo Ep composto da quattro brani ed intitolato “Caged and Tortured”, una vera essenza di puro death metal non legato finalmente al passato come va ultimamente di moda per una marea di band. Il trio impone tutta la sua forza in questi brani attraverso un sound decisamente compatto che non fa affatto rimpiangere la mancanza del quarto uomo tra la line up della band; riff dinamici e ritmiche seducenti sono il punto forte della band che riesce a dilettare l’ascoltatore anche attraverso la realizzazione di parti melodiche alquanto piacevoli all’ascolto e capaci di fungere da stacco tra i contesti più accelerati e quelli moderati. Il primo brano ad aprire l’Ep è “Caged and Tortured” dove la band si mette subito in mostra con tutta la sua forza generando una ritmica trascinante e dinamica al 100%; ottimo il growl e le andature più moderate che forgiano ritmiche elaborate e precise; un riff potente come un carro armato segna l’inizio di “Mental Slavery” di seguito ulteriormente ottimizzato per i suoi refrain e l’alternanza tra l’accelerato e non; si prosegue con “Carnival of Blood” dal sound pastoso ma dall’effetto ancora una volta seducente sia per i lead solo che per la creatività in sé, pronta poi a cedere il passo alla conclusiva “Doomed Society” brano questo più moderato ma dall’impatto micidiale dato per la sua creatività ritmica che va in ogni caso a contraddistinguerlo. Un Ep ben fatto che dà il benvenuto nel migliore dei modi a questa band alla quale nulla può rimproverarsi se non il fatto di proporci quanto prima un full lenght completo.

Track by Track
  1. Caged and Tortured 80
  2. Mental Slavery 80
  3. Carnival of Blood 80
  4. Doomed Society 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 18.02.2017. Articolo letto 485 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.