Ambra Rockess «Darkling» (2017)

Ambra Rockess «Darkling» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
07.02.2017

 

Visualizzazioni:
436

 

Band:
Ambra Rockess
[MetalWave] Invia una email a Ambra Rockess [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ambra Rockess [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ambra Rockess [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Ambra Rockess [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Ambra Rockess [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Ambra Rockess [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Ambra Rockess

 

Titolo:
Darkling

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Vocals: Ambra Rockess
Guitars: Umberto Ferro
Bass: Biagio Martello
Piano: Lorenzo Coriglione
Guest Vocals on "The Descent of Love": William Wilson
Strings on "We are Darkling": Daniele Testa
Drums Programming & Additional Noise: Umberto Ferro

 

Genere:
Female Intimate Rock

 

Durata:
42' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.02.2017

 

Etichetta:
Futura Studio
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Futura Studio [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Futura Studio

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Siamo abituati a vedere e sentire donne che si cimentano nel ruolo di female fronted band, supportate quindi da un numero variabile di musicisti-compagni di viaggio. Questo genere di gruppo ha avuto una grande espansione negli anni, per un motivo o un altro, ma trovarci davanti a una singola cantante che si fa portavoce di tutto il suo progetto (certamente supportata sul piano artistico), è un qualcosa di meno scontato.
Sono poche le ragazze come Ambra Rockess, soprattutto con una voce suadente come la sua.
Difficile rimanere oggettivi davanti a un disco così denso di emozione, così vellutato.
Le dieci tracce che compongono Darkling sono sviluppate in maniera minuziosa, sensuali, uniche: Red Mood e Black, entrambe melodiche e accattivanti; Hypnosis e Awkward più rock; Love in Blackness (di cui è presente il video vagamente psichedelico) quasi malinconica, ma energica; The Descent of Love, quella che ho preferito nella sua profondità.
Ambra, con la sua voce, ti porta in un mondo meravigliosamente accattivante.
Sì, perché non parliamo solo di una bella ragazza, ma anche di un'artista che sa trasmettere emozioni attraverso la sua musica, incantando l'ascoltatore come una Sirena.
A me non resta che consigliare vivamente questo Darkling perché è tecnicamente vicino alla perfezione ed è ricco di vibrazioni positive.
Un applauso a te, Ambra!

Track by Track
  1. Red mood 80
  2. Black 80
  3. Hypnosis 80
  4. Love in blackness 80
  5. Phoenix 80
  6. Awkward 80
  7. The descent of love 85
  8. The anger game 80
  9. Omega 80
  10. We are darkling 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
80

 

Recensione di reira » pubblicata il 07.02.2017. Articolo letto 436 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.