Witchwood «Handful Of Stars» (2016)

Witchwood «Handful Of Stars» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Ladystardust »

 

Recensione Pubblicata il:
07.10.2016

 

Visualizzazioni:
1166

 

Band:
Witchwood
[MetalWave] Invia una email a Witchwood [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Witchwood

 

Titolo:
Handful Of Stars

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Riccardo "Ricky" Dal Pane – Voce, chitarra elettrica e acustica, mandolino e percussioni
Andrea "Andy" Palli Batteria e percussioni
Stefano "Steve" Olivi - Hammond, piano, synth e moog
Luca "Celo" Celotti - Basso
Samuele "Sam" Tesori – Flauto e armonica
Antonino "Woody" Stella – Chitarra

 

Genere:
Hard Rock / Progressive

 

Durata:
44' 29"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
18.11.2016

 

Etichetta:
Jolly Roger Records
[MetalWave] Invia una email a Jolly Roger Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Jolly Roger Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Jolly Roger Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Jolly Roger Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

Il gradito ritorno dei Witchwood con un disco in grande stile intitolato “Handful Of Stars”, quasi una continuazione del suo predecessore, senza essere ripetitivo. Certo le sonorità che contraddistingue la band sono le stesse e ciò è un bene poiché si distingue e distanzia da ciò che propone attualmente il mondo musicale. Troviamo così ancora la psichedelia tanto cara al gruppo.  L’album uscirà il 18 novembre per Jolly Roger Records e sarà disponibile in versione LP, CD, digitale e un boxset contenente CD e t-shirt.
“Presentation: Under The Pillow” è l’intro che ci conduce all’ascolto di questo nuovo disco che già ci fa capire in quali atmosfere ci avvolgeranno.
Proseguendo l’ascolto di questo nuovo lavoro, ci ritroviamo travolti dalla alterazione della coscienza pura che compone le note di “Like A Giant In A Cage”, un brano davvero fantastico non che fantasioso.
“A Grave Is The River” mi è parsa subito come una ipotetica colonna sonora di un film degli ’70, come lo potrebbe essere “L'inquilino del terzo piano” di Polanski. Una melodia che ben si sposerebbe con delle sequenze di una pellicola di quegli anni.
“Mother” è in assoluto il brano che preferisco dell’intero album. È un pezzo di estrema dolcezza e delicatezza che lascia all’immaginazione tutta la tenerezza racchiusa in questa parola, madre.
“Flaming Telepaths” è una bellissima cover dei Blue Öyster Cult come “Rainbow Demon” è un’ottima rivisitazione del brano degli Uriah Heep. Due omaggi a due band che hanno influenzato la nascita delle bellissime melodie dei Witchwood.
“Handful Of Stars” è presente in una nuova veste, il brano già contenuto in “Litanies From The Woods” lo ritroviamo qui con un nuovo intro, una versione estesa e se non fosse bastato il piccolo capolavoro che già avevamo conosciuto, questa versione ci lascia davvero sorpresi positivamente.
Il disco contiene brani che sono nati all’epoca del primo album, accantonati per il primo progetto probabilmente per ragioni di durata che ricordiamo è di circa 80 minuti.
Con “Handful Of Stars”, i Witchwood rinnovano la loro entità musicale continuando sul flusso creativo del loro debutto, un’entità creativa fatta melodie sognanti che rapiscono l’ascoltatore portandolo in un mondo parallelo.
L’album è consigliato a chiunque ami questo genere che si distingue nelle proposte del panorama musicale.

Track by Track
  1. Presentation: Under the Willow 75
  2. Like a Giant in a Cage 90
  3. A Grave is the River 95
  4. Flaming Telepaths 90
  5. Mother 100
  6. Rainbow Demon 95
  7. Handful of Stars (New Version) 95
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 95
  • Qualità Artwork: 90
  • Originalità: 95
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
92

 

Recensione di Ladystardust » pubblicata il 07.10.2016. Articolo letto 1166 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.