Puff Purple «Puff Purple In Rock» (2015)

Puff Purple «Puff Purple In Rock» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
03.10.2016

 

Visualizzazioni:
951

 

Band:
Puff Purple
[MetalWave] Invia una email a Puff Purple [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Puff Purple [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Puff Purple

 

Titolo:
Puff Purple In Rock

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Michele Broglia – Voci, cori, effetti vocali
Francesca Bonvini – Voci, tastiere e cori
Marco Vitali – Chitarra e cori
Sebastiano Ciccalè - Chitarra
Leonardo Ciccarelli – Basso
Alessandro Camela – Batteria
Josafat Farroni – Basso voce e cori
Lorenzo Paoletti – Chitarra
Alex Perugini – Basso
Gabriele Mancinelli – Percussioni e batteria

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
28' 36"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
30.09.2015

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

E chi se li scorda i Puff Purple… Non capita spesso di recensire una cover band di cartoni animati che per una chitarra e una batteria si definisce metal e quindi dobbiamo recensirne il primo full length dopo addirittura un singolo a pagamento. Evvabbè, anche se mi sfugge il senso di recensire delle covers.
Ma non è la voglia eccessiva di essere seri senza capire un po’ di spensieratezza che non mi fa piacere per niente il cd di questa band: è il fatto che semplicemente queste cover sono rifatte in maniera dozzinale, cioè o alla buona o dove i tentativi di metterci qualcosa di più fallisce miseramente. Un esempio? L’opener “Rossana” che nella seconda strofa va a citare “Cuore Matto”. In effetti quando eravamo bambini tutti amavamo Little Tony che l’ha cantata, specialmente noi che siamo divenuti amanti del metal. Per il resto come ho accennato sopra, i Puff Purple rifanno delle covers con meno attenzione ai particolari e senza fare bene i cori come l’originale, ma praticamente aggiungendoci una chitarra elettrica e poco o nient’altro. Altri momenti imbarazzanti purtroppo ci sono in tutto l’album, come la seconda canzone che di fatto diventa solo un rock molto generico o la voce per niente a suo agio di “Jeeg robot d’acciaio” che o imita troppo all’inizio, o va per fatti suoi alla fine, ma direi che il brano peggiore è dato da “TazMania”, che dal brano spassoso originale diventa una cosa rappezzata, senza la parte rappata (anche se Pietro Ubaldi c’è), con l’inizio non all’altezza e con i coretti di “Che sballo!” che al confronto sono solo la versione fatta meno bene e più sbrigativa dell’originale. E tutto questo senza contare due cose scandalose: La prima è la frase “Taz piace Puff Purple” alla fine che non è altro che una ruffianata che mi ha fatto pensare di buttare il cd dal finestrino, mentre la seconda sono le voci urlate che sembra che il cantante sta per vomitare. Sì, esatto: in un cd di cover di cartoni animati ci sono voci urlate e anche blast beat casuali alla fine giusto per ribadire che tutto sommato anche loro sono metal. E tralascio le ultime due canzoni, che già non mi piacevano nella versione originale, figuriamoci se in questa versione all’acqua di rose metal.
Insomma: mi spiace ma i Puff Purple per me si meritano un voto molto basso. Niente di personale, ma questo cd non è un divertimento per adulti che vogliono tornare bambini o che altro: è una trashata che dura neanche 30 minuti, un mucchio di cover che si potevano benissimo non fare, goffe e sommarie, e a chi mi risponde “rilassati, lo prendi troppo sul serio”, io rispondo che questa è una risposta che cerca di nascondere la mancanza di contenuti e nulla più. Da evitare.

Track by Track
  1. Rossana 40
  2. Cavalieri dello Zodiaco - Il ritorno dei Cavalieri dello Zodiaco 35
  3. Mila e Shiro due cuori nella pallavolo 35
  4. Jeeg robot d’acciaio 40
  5. TazMania (feat. Pietro Ubaldi) 20
  6. Che campioni Holly e Benji 55
  7. Capitan Harlock - Ufo Robot 45
  8. La fabbrica dei mostri 40
  9. Insuperabili X-Men (feat. Marco Destro e Pietro Ubaldi) 35
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 40
  • Qualità Artwork: 45
  • Originalità: 30
  • Tecnica: 45
Giudizio Finale
39

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 03.10.2016. Articolo letto 951 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.