Myriad Lights «Kingdom of Sand» (2016)

Myriad Lights «Kingdom Of Sand» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Ladystardust »

 

Recensione Pubblicata il:
18.09.2016

 

Visualizzazioni:
1230

 

Band:
Myriad Lights
[MetalWave] Invia una email a Myriad Lights [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Myriad Lights [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Myriad Lights

 

Titolo:
Kingdom of Sand

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Di Stefano: Vocals
Francesco Lombardo: Guitars
Lele Mr Triton: Keys
Giuseppe Lombardo: Bass
Simone Sgarella: Drums

 

Genere:
Hard & Heavy

 

Durata:
40' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.08.2016

 

Etichetta:
Punishment 18 Records
[MetalWave] Invia una email a Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Punishment 18 Records

 

Distribuzione:
Andromeda Distribuzioni Discografiche
[MetalWave] Invia una email a Andromeda Distribuzioni Discografiche [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Andromeda Distribuzioni Discografiche [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Andromeda Distribuzioni Discografiche
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo alcuni cambiamenti di lineup, arricchita da musicisti arrivati da Furor Gallico e Highlord, ritornano in gran forma i Myriand Lights che dopo il debutto con “Mark Of Vengeance”, prontato su sonorità heavy metal classico e con sonorità anni ’80, pubblicano ora il nuovo “King Of Sandman” in cui c’è un cambio di rotta artistico, ossia improntato su power metal.
La band milanese esplode letteralmente con una grande carica fatta di ambientazioni, anche orientali, in cui l’immaginario collettivo porta a mondi paralleli e visionari.
“Kingdmon Of Sands” è un disco caratterizzato da brani come “Lights” e “Mirrors”, brani armoniosi misti a pezzi decisamente più irruenti come la bellissima “Deathbringer” oppure la stessa titletrack “Kingdom Of Sand”.
La traccia più intensa e la mia preferita, è “The Waves” in cui compare la voce limpida di Andrea Di Stefano intessuta alla musica che riporta a stornelli medioevali.
Quest’album è veramente notevole, un lavoro a regola d’arte in cui si evince la grande passione per la musica e la voglia di emergere dal calderone musicale che è il genere heavy, seppur con tutte le sue ramificazioni ed in ognuna di queste, ciascuna band tenta di salire in vetta.
I Myriad Lights hanno fatto centro con il loro power metal e sinceramente posso dire che son tornati in grande stile.
Da non trascurare neppure la cover del disco, di cui si è occupato Felipe Machado Franco che ha già alle spalle notevoli opere con le copertine di Blind Guardian, Axl Rudy Pell, Frank Johansen e Rhapsody, giusto per citarne alcuni della lunga lista per cui Franco ha lavorato.
Al di là dell’artwork che comunque è buon biglietto da visita per i Myriad Lights, questa band sarà sicuramente artefice del proprio cammino, verso la cima e a noi non resta altro che ascoltarli, sostenerli e vederli trionfanti.

Track by Track
  1. Desert Nights 80
  2. Kingdom Of Sand 80
  3. Abyssal March 85
  4. The Deep 80
  5. The Grave Chant 80
  6. 039 Lights 80
  7. Mirror
 95
  8. The Waves 100
  9. Deathbringer 100
  10. Acsension 95
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 100
  • Qualità Artwork: 95
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 100
Giudizio Finale
89

 

Recensione di Ladystardust » pubblicata il 18.09.2016. Articolo letto 1230 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.