Via Dolorosa «A Perfect Vision Of The End Of The World» (2016)

Via Dolorosa «A Perfect Vision Of The End Of The World» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
18.09.2016

 

Visualizzazioni:
1556

 

Band:
Via Dolorosa
[MetalWave] Invia una email a Via Dolorosa [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Via Dolorosa [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Via Dolorosa

 

Titolo:
A Perfect Vision Of The End Of The World

 

Nazione:
Messico

 

Formazione:
Francisco Vázquez:Voz y Guitarra
Omar Intifadah: Sintetizador
Ricardo Demencia: Bajo
Luis Hernandez: Batería
Alex Painful: Percusion
Arturo Torres: Guitarra

 

Genere:
Dark Rock

 

Durata:
9' 37"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2016

 

Etichetta:
Christfucker Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Christfucker Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Christfucker Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Vnr Audio Promotions
[MetalWave] Invia una email a Vnr Audio Promotions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Vnr Audio Promotions

 

Recensione

Leggendaria band italiana che si fà chiamare "Via Dolorosa" che sforna la nuova mini fatica, se così si può definire, dal titolo "A Perfect Vision Of The End Of The World". La band pubblica questo lavoro, che si và ad aggiungere alle altre ottantanove uscite discografiche per mezzo della label messicana "Christfucker Records". Un Ep che a mio personale e umile parere definirei inutile, tirato fuori giusto per fare numero, mentre lo vedrei giusto se inserito in un contesto Full lenght. Tre tracce per una durata totale di circa dieci minuti. Si parte con "Pratyak" dal sapore di un'intro di circa due minuti, caratterizzatoi da un'atmosfera profonda e scusa determinata da un suono ridondante di campana accompagnata da una graffiante sonorità che sembra essere ottenuta da una sezione ritmica effettata e campionata. "Reikon (Anima)" è la traccia centrale di questo Ep, che suona molto amatoriale anche se le intenzioni buone della band ci sono. Chitarre ruvide che si vanno a fondere su una voce profonda ed effettata, forse in maniera eccessiva e in modalità decisamente scream, tutto avvolto da figure ritmiche caotiche. "Purna" chiude il lavoro della band, una voce demoniaca che accompagna un agglomerato di suoni da cui si riesce a distinguere in maniera netta solo la parte ottenuta con i synth o campionamenti. Non ritengo sia una buona performance dei "Via Dolorosa" questo "A Perfect Vision Of The End Of The World". Un cd tirato via, che forse non abbasserà la reputazione della band ma dovrebbe riflettere sul tirare fuori lavori di questo tipo, senza considerare la qualità del prodotto davvero pessima, almeno ascoltata online.

Track by Track
  1. Pratyak 50
  2. Reikon (Anima) 60
  3. Purna 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 50
Giudizio Finale
56

 

Recensione di Led » pubblicata il 18.09.2016. Articolo letto 1556 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.