Silverbones «Wild Waves» (2016)

Silverbones «Wild Waves» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
09.09.2016

 

Visualizzazioni:
1247

 

Band:
Silverbones
[MetalWave] Invia una email a Silverbones [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Silverbones [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Silverbones [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Silverbones [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Silverbones

 

Titolo:
Wild Waves

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Franceschi - bass, backing vocals Ricardo Galante - lead/rhythm guitar, backing vocals Marco Salvador - lead/rhythm guitar, lead vocals Enrico Santin - Drums FORMER MEMBERS: Davide Mazzucco - lead/rhythm guitar Valerio Rigo - lead vocals Andrea Rossi - lead/rhythm guitar

Cederik Forsberg - drums in Wild Waves album

 

Genere:
Heavy / Power Metal

 

Durata:
44' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
15.07.2016

 

Etichetta:
Stormspell Records
[MetalWave] Invia una email a Stormspell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Stormspell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Stormspell Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Against PR
[MetalWave] Invia una email a Against PR

 

Recensione

I Silverbones, dopo alcuni cambi di line up, sembrano finalmente aver trovato la loro strada.
Traendo ispirazione da alcune bands del passato, ci propongono un heavy metal un pò old school per così dire, nel quale non troviamo traccia di infamia.
Chiaro che se stiamo cercando sonorità nuove o comunque qualcosa di non già "battuto", qui caschiamo non benissimo.
Wild Waves è sì un buon lavoro, ma rappresenta ancora un disco acerbo sotto alcuni punti di vista.
Certo, i vari cambi di line up, di cui ho scritto sopra, non hanno giovato ai Silverbones. Va anche detto che si tratta di un gruppo tutto sommato giovane.
Al di là di questo, Wild Waves è un prodotto che mostra un certo talento e tanta voglia di ricominciare, senza voltare le spalle alle origini.
Nel complesso, assolutamente valido.

Track by Track
  1. Cry of freedom (intro) S.V.
  2. Wild waves 70
  3. Royal Tyrants 70
  4. Queen Anne's revenge 70
  5. The undead 75
  6. Raiders of the new world 70
  7. Wicked Kings 70
  8. Hellblazer 70
  9. Black bart 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di reira » pubblicata il 09.09.2016. Articolo letto 1247 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.