Educis Nubila «Extirpatio» (2015)

Educis Nubila «Extirpatio» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
01.08.2016

 

Visualizzazioni:
1029

 

Band:
Educis Nubila
[MetalWave] Invia una email a Educis Nubila [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Educis Nubila [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Educis Nubila

 

Titolo:
Extirpatio

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Athanor :: Bass
Prometeo :: Drums
Baal :: Guitars
Democritus :: Vocals

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
15' 39"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
19.10.2015

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Arrivano al debutto discografico (e chiedo scusa per la recensione arrivata in ritardo) i romagnoli Educis Nubila, band black metal abbastanza nuova ma comunque in grado di saper suscitare un certo interesse, come testimoniato dalla partecipazione al prestigioso Howling at the Moon Fest 2016, che ci propone questo Ep chiamato “Extirpatio”, che condensa 4 tracce in poco meno di 16 minuti di musica.
L’ascolto dell’Ep, abbastanza ben confezionato e registrato, rivela sin da subito delle canzoni che poggiano molto sulle atmosfere ottenute tramite dei riffs minimali che rendono il mood massivo, a discapito della varietà delle canzoni. L’opener “Reborn” infatti mostra agevolmente quanto detto, e punta tutto sul riffing semplice ma abbastanza epico e atmosferico, e di fatto le due successive canzoni possono essere viste come una prosecuzione della prima canzone, dove l’autointitolata “Educis Nubila” aggiunge più rabbia e grinta a livello ritmico, mentre “Excitatio Dormiens” mostra una buona disinvoltura degli EN sui tempi medi, e alcune timidezze nei tempi veloci, un po’ troppo brevi. Nella media è invece la conclusiva “Nigredo”, meno ispirata e con un giro di chitarra più generico.
L’ascolto del cd dimostra i suoi pregi e i difetti, dove per difetti s’intendono una certa unidirezionalità sia dei brani, un po’ di fatica a cambiare marcia all’interno degli stessi, nonché una certa perfettibilità dei tempi veloci e dei riffs su di essi. D’altro canto i pregi sono dati dal fatto che “Extirpatio” pur essendo monodirezionale possiede comunque dei cambiamenti minimali tra canzone e canzone che vengono sempre esaltati, e questo denota che la band ha potenziale a livello di songwriting, mentre i moods massivi sempre presenti possono già da ora farsi apprezzare da chi adora questo stile che mi ricorda vagamente gli Enisum e a tratti “Eld” degli Enslaved. In generale, dunque, agli Educis Nubila è solo richiesto uno sviluppo e un parziale potenziamento di tutto ciò che ci hanno saputo mostrare in questo pur contenuto minutaggio. Speriamo che con la prossima release saremo di fronte a una completa maturazione.

Track by Track
  1. Reborn 70
  2. Educis Nubila 75
  3. Excitatio Dormiens 70
  4. Nigredo 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 01.08.2016. Articolo letto 1029 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.