Eisen «1536» (2016)

Eisen 1536 | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
03.06.2016

 

Visualizzazioni:
940

 

Band:
Eisen
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Eisen

 

Titolo:
1536

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- TITO
- YEZUS,
- DAMIEN,
- MITCH.

 

Genere:
Extreme Progressive Metal

 

Durata:
15' 37"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2016

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Che dire di questo Ep a quattro tracce degli Eisen? Indubbiamente che è un buon lavoro sotto numerosi profili a cominciare da quello della produzione che ha reso il lavoro nitido e cristallino come l’acqua di un torrente e poi da un punto di vista musicale un uragano melodico fatto di metal estremo e progressive. I quattro brani infatti si susseguono l’uno con l’altro tra potenza e ritmica ottimamente coerente e non tanto per fare. La parte cantata si alterna tra un growl estremo a situazioni più tendenti allo scream perfettamente collimanti con tutto quanto. I riff sono massicci e la batteria una vera forza della natura. “Scream of sorrow”, ci mette subito di buon umore sin dalle prime battute, pur richiamando in apertura un po’ i Meshuggah, un brano deciso e pregno di aggressività ma allo stesso tempo di melodie; non è da meno il successivo “Tears of Blood” dall’apertura massiccia per il suo martellante riff supportato da un batteria moderata ea tempo che spazia tra accelerazioni estreme sino a moderarsi per l’inserimento di sonorità decisamente più progressive; è poi la volta di “Black Rose”, dove un giro di basso acustico anticipa una martellante quanto ritmica musicalità con un sottofondo di synth che genera sonorità progressive moderate e collimanti con il resto del sound. “Forsaken”, antepone un riff di inaudita violenza che spara successivamente un death metal decisamente potente ma assolutamente vario nei contenuti. Un Ep che a parere di chi scrive merita di far parte della propria collezione personale proprio per le sue particolari andature e per la capacità della band in generale.

Track by Track
  1. Scream of Sorrow 75
  2. Tears of Blood 80
  3. Black Rose 80
  4. Forsaken 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 03.06.2016. Articolo letto 940 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.