Heretic's Dream «Floating State of Mind» (2016)

Heretic's Dream «Floating State Of Mind» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
15.04.2016

 

Visualizzazioni:
1167

 

Band:
Heretic's Dream
[MetalWave] Invia una email a Heretic's Dream [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Heretic's Dream [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Heretic's Dream

 

Titolo:
Floating State of Mind

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Francesca Di Ventura :: Vocals;
- Andrej Surace :: Guitar;
- Alex Alberti :: Keyboards;
- Alfonso Mocerino :: Drums;
- Emiliano Baccini ::Bass;

 

Genere:
Prog Rock

 

Durata:
40' 10"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2016

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Il quintetto romano degli Heretic’s Dream presenta questo secondo lavoro intitolato “Floating State of Mind” offrendo ancora una volta un sound identificato in un metal rock progressivo con ulteriori derivazioni all’intero del quale la nitida e splendida voce in clean della cantate, in alcuni brani, ricorre allo sdoppiamento vocale con il supporto maschile in duetto alternato. Il sound apparentemente fa una certa presa ma non si rileva mai troppo aggressivo rimanendo sempre ad un certo livello nonostante il discreto lavoro realizzato delle chitarre e della batteria; i brani con contesti più prog ascoltati, vengono realizzati musicalmente con una presa leggermente maggiore rispetto ad altri ma in sostanza, difficilmente a parte qualche eccezione, ci troviamo di fronte a contesti sonori migliori di altri. Gli apparati ritmici che si alternano di tanto in tanto con parti più melodiche, rendono i brani piacevoli all’ascolto ma mai accattivanti come probabilmente avrebbero dovuto. Tra i brani del platter ricordiamo “Face the Agony”, con un riff in apertura che anticipa una ritmica assolutamente potente e travolgente, che poi viene resa ritmicamente più morbida e più commerciale nell’ascolto. “Pilgrim” con la sua dote progressive in apertura, rende inizialmente l’ascolto attraente nei contenuti poi nuovamente resi troppo morbidi; nella moderazione del sound si assiste alla doppia perfomance clean al femminile e qualche accenno di growl maschile. Situazione completamente moderata e pacata, realizzata prevalentemente in acustico, è “Master your Demons” dove si assiste quasi ad una ballata piuttosto che ad un brano rock metal progressive; “Soul Driven”, seppur sempre moderata, appare avere una marcia in più rispetto ai precedenti brani probabilmente grazie ad una ritmica e un’andatura leggermente più hard nei contenuti parimenti anche alla successiva “Hide Yourself” che invece è resa ancora un po’ più dinamica e viva; “Walk Alone” presenta il problema delle precedenti avvero cattiva all’inizio e poi troppo soave nel corso dell’ascolto; cosa diversa si ha con “Golden Cage”, un brano più ritmico nei contenuti ricco di variazioni e di intensità sonora. Al di là della più che buona parte vocale e della discreta capacità degli strumentisti, personalmente ritengo che a questo lavoro manchi quell’”effetto presa” sull’ascoltatore a causa del fatto che si rimane attratti dall’apertura prevalentemente ammagliante di alcuni brani ma delusi dal successivo sviluppo centrale e conclusionale a cui manca quella marcia in più su cui la band, ad avviso di chi scrive, dovrebbe maggiormente lavorare.

Track by Track
  1. Face the Agony 65
  2. Pilgrim 60
  3. Master your Demons 60
  4. Soul Driven 65
  5. Hide Yourself 65
  6. Momentum 55
  7. Secret Place 55
  8. Walk Alone 50
  9. Golden Cage 60
  10. A New Season 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
60

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 15.04.2016. Articolo letto 1167 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.