RAFF «RAFF» (2014)

Raff «Raff» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
31.08.2015

 

Visualizzazioni:
828

 

Band:
RAFF

 

Titolo:
RAFF

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Chris Bianco :: Bass, Vocals;
- Fabiano Master Bianco :: Drums;
- Tony Arcuri :: Guitars;

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
37' 27"

 

Formato:
Vinile 12"

 

Data di Uscita:
23.05.2014

 

Etichetta:
Cruz del Sur Music
[MetalWave] Invia una email a Cruz del Sur Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cruz del Sur Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cruz del Sur Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Cruz del Sur Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Cruz del Sur Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Straordinaria raccolta offerta che omaggia la carriera dei romani Raff, formazione istituitasi nei primissimi anni ‘80 e che a causa di una serie di circostanze più o meno sfavorevoli ha dato solamente alla luce un Ep per poi sciogliersi ufficialmente nel 1987. Merita ricordare che questa straordinaria band Heavy Metal composta dai due fratelli Bianco e recentemente riformatasi anche grazie al reclutamento del virtuoso chitarrista Tony Arcuri, nel corso nel lontano 1981 ha fatto da gruppo di supporto agli Iron Maiden quando vennero in tour in Italia. Proprio con la stabilità ritrovata nel 2013 questa band composta di soli tre elementi, ha deciso di riproporre e registrare i suoi maggiori brani di successo suonati un po’ qua e un po’ là all’epoca nei vari locali e un tempo mai usciti su disco o cassetta. Tant’è vero che questo lavoro, oggi disponibile solamente in Lp e contenente undici brani, ripercorre tutta la carriera della band a cominciare dalle ritmiche assolutamente straordinarie e tipiche dell’epoca per giungere ad una discreta performance che dimostra che già negli anni ’80 in Italia c’era comunque qualche band che andava “oltre” a quelli che erano gli ordinari schemi e i gusti di una volta. Il disco apre con “Rafforce Commando” che offre una nitidezza nel sound e un’altrettanta precisione sia ritmica che canora; il successivo “ Running like Hell” dimostra la compattezza del trio da un punto di vista esecutivo, ritmiche precise e brano coinvolgente. “I Trust” ricorda un po’ come stile i primi Motley Crue ma poi nel corso dell’esecuzione si personalizza con il proprio caratteristico stile; i successivi “Rocker” che complessivamente incardina significativamente il real stile heavy metal di questa band e “Live it Loud”, dai tratti quasi Maideniani, offrono complessivamente una soddisfacente esecuzione soprattutto musicale; “Watch it” altro brano in puro Heavy Metal movimentato il giusto ed appoggiato da un felice e incredibile supporto chitarristico. “Dreamer” brano veloce e dinamico dalle sonorità old school anni ’80 e “Signal from Hell” grande brano spinto e tirato come una molla che non lascia tregua all’ascoltatore per le sue incredibili variazioni, danno dimostrazione dell’esperienza maturata negli anni dal gruppo. “E’ poi la volta di “All for one”, un brano un po’ alla Raven, che non dispiace omaggiandoci con una ritmica che, nella sua semplicità, risulta di buona fattura; “Driven Mad” dall’intro quasi oscuro anticipa un andatura sempre vecchio Metal anni ’80 con assoluta ed incredibile esecuzione. Conclude il disco “Gates of Fourtune”, brano che avrebbe dovuto rappresentare l’opening del loro disco d’esordio oltre un trentennio fa, che propone sonorità e ritmiche sempre realizzate con una capacità sopraffina al punto da dimostrare che questa band è nuovamente pronta a salire sul palco anche per insegnare a molte altre band quale sia la vera linfa del Metal nazionale.

Track by Track
  1. Rafforce Commando 70
  2. Running like Hell 70
  3. I Trust 65
  4. Rocker 75
  5. Live it Loud 65
  6. Watch It 70
  7. Dreamer 70
  8. Signal from Hell 75
  9. All for one (I want you) 70
  10. Driven Mad 75
  11. Gates of Fortune 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 31.08.2015. Articolo letto 828 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti