Puff Purple «Action Man» (2015)

Puff Purple «Action Man» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
27.08.2015

 

Visualizzazioni:
1128

 

Band:
Puff Purple
[MetalWave] Invia una email a Puff Purple [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Puff Purple [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Puff Purple

 

Titolo:
Action Man

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Francesca Bonvini: voci, tastiere e cori
Michele Broglia: voci e cori
Marco Vitali: chitarra e cori
Leonardo Ciccarelli: basso
Alessandro Camela: batteria e cori
Sebastiano Ciccalè: chitarra
Alex Perugini: basso
Josafat Farroni: voci, basso e cori
Lorenzo Paoletti: chitarra

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
7' 5"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
04.03.2015

 

Etichetta:
SG Records
[MetalWave] Invia una email a SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di SG Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Su chi siano i Puff Purple è fin troppo evidente dal nome delle canzoni: Una cover band di sigle dei cartoni animati in versione (più o meno) metal, che per il proprio album decide anche di fare uscire un singolo, che è questo “Action Man”, con tanto di B side che non sarà presente sull’album, e che esce sotto SG Records. Era necessario tutto questo? No.
Perché no? Beh, sgombriamo la mente dai pregiudizi e non contiamo il fatto che fare una cover band dei cartoni animati è squallido, non contiamo il fatto che i Puff Purple non sono i primi a fare cover di cartoni animati, e che quindi prima o poi viene anche una cover band al tuo locale a suonarle senza aspettare molto, non contiamo il fatto che facilmente i brani originali si scaricano e che sono quelli, e non le cover metal, a ricordarci l’infanzia (senza contare il fatto che i brani si trovano gratis più o meno legalmente e che questo singolo digitale costa su Amazon 2 Euro), non contiamo che l’interesse per le sigle dei cartoni animati è comunque molto transitorio e di certo non te le senti per tutto il giorno, non contiamo il fatto che il cd forse (e dico FORSE) potrebbe anche interessare, ma il singolo non credo proprio, e anche così non riesco a capire il senso di questa operazione.
Proviamo allora semplicemente ad attenerci sul freddo operato della band, e neanche così i risultati sono eclatanti, semplicemente perché lo sforzo e l’inventiva della band sono minimali. L’originale versione di “Action Man” era in pratica una canzone Simil-Dance anni 90 per bambini e per me rifarla in chiave metal è sbagliato semplicemente perché così non è né metal né dance, mentre per “Una spada per Lady Oscar” c’è poco da dire: è rifatta uguale ma semplicemente meno accurata nei dettagli, con un rullante troppo alto, troppo triggerato e dal suono troppo metallico invece dei tamburi di guerra, e con la tastiera anche troppo alta e dai suoni non perfetti, come gli squilli di tromba rimpiazzati da altri meno efficienti.
Si potrebbe dire che forse per “Action Man” si poteva fare qualcosa di più Industrial più che metal, e che i suoni si potevano aggiustare nelle due canzoni fino a renderli identici, ma il catch-22 è: “Ha senso sbattersi così tanto e rimodellare così tanto delle cose che alla fine sono e rimangono sigle dei cartoni animati, quando a ‘sto punto tutte le energie le puoi usare per fare dei brani tuoi?”. La risposta secondo me è nuovamente “no”.
Non essendoci qui quasi niente di farina del proprio sacco, l’acquisto di questo singolo e del cd vanno puramente secondo il proprio gusto e quindi il voto è puramente personale, ma personalmente boccio questo singolo non tanto per la proposta musicale non originale, a pagamento e senza nient’altro (almeno includere un videoclip o le basi karaoke che almeno ci facevi una bella serata tra gli amici), ma perché anche musicalmente i brani non divertono granché, non sono stati chissà quanto personalizzati e sento una scarsa attenzione ai dettagli. Reinterpretare è una cosa, scimmiottare ne è un’altra. No grazie.

Track by Track
  1. Action Man 45
  2. Una spada per Lady Oscar 40
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 50
  • Originalità: 30
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
46

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 27.08.2015. Articolo letto 1128 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.