Vexovoid «Heralds Of The Stars» (2014)

Vexovoid «Heralds Of The Stars» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
10.08.2015

 

Visualizzazioni:
977

 

Band:
Vexovoid
[MetalWave] Invia una email a Vexovoid [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Vexovoid [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Vexovoid [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Vexovoid [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Vexovoid

 

Titolo:
Heralds Of The Stars

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Danny :: Bass/Vocals;
- Leo :: Guitars Lead & Rhythm;
- Totò :: Drums;

 

Genere:
Progressive Thrash Metal

 

Durata:
14' 21"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
13.12.2014

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Nel dicembre dello scorso anno è uscito questo secondo Ep dal titolo “Heralds of the Stars” dei senesi Vexovoid che, dopo il positivo successo conseguito con un altro loro primo Ep che ci ricordava molto sia per lo stile che per le sonorità i Voivod, band Thrash Metal canadese, riescono anche questa volta a non deludere affatto le aspettative. L’Ep, contenente quattro brani realizzati a suon di Interstellar Thrash Prog Metal e prodotto in un serie limitata di cento copie ed offre delle sonorità ben contestualizzate con il genere Thrash e altresì ricche di inventiva. L’Ep apre con “Sector 05” un intro acustico psichedelico affascinante che ricorda un po’ i primi Sadist subito seguito da “The Great Sumberer”, Thrash entusiasmante con ritmiche incredibilmente armonizzate, riff mozzafiato e un altrettanto sinergico lead solo; è poi la volta del terzo brano “Prophet of the Void” ricco di armonici nella parte introduttiva al punto da ricordare un po’ lontanamente le magie del compianto Chuck Schuldiner; nel complesso la ritmica è sempre all’altezza della situazione e il brano non perde mai un solo colpo. Conclude il lavoro “Heralds of the Stars”, brano più lungo di questo Ep introdotto da una voce dai tratti spaziali che prepara l’ascolto ad un altro pezzo dall’ottimo contenuto sempre tirato a dovere e di difficile similitudine ai precedenti brani. L’Ep, come or ora detto, non presenta mai parti simili tra i brani; lodevole appare la creatività che nel complesso è in grado di offrire sempre una buona capacità del gruppo sia nell’ambito dell’architettura dei brani che, ovviamente, nel loro contenuto ricco di variazioni; anche la parte cantata è sempre ben inserita nel contesto. In attesa di un primo full lenght dei Vexovoid, questo Ep merita comunque di essere acquistato.

Track by Track
  1. Sector 05 80
  2. The Great Sumberer 80
  3. Prophet of the Void 85
  4. Heralds of the Stars 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
81

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 10.08.2015. Articolo letto 977 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.