Str8 «No More Flames» (2015)

Str8 «No More Flames» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
06.08.2015

 

Visualizzazioni:
1402

 

Band:
Str8
[MetalWave] Invia una email a Str8 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Str8 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Str8 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Str8 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Str8 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Str8

 

Titolo:
No More Flames

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Alessandro Briganti :: Voce;
- Filippo Bendinelli :: Chitarre;
- Raffaello Terreni :: Chitarre;
- Emiliano D’Alessio :: Basso;
- Fabio Machiavelli :: Batteria;

 

Genere:
Nu Thrash Metal

 

Durata:
38' 38"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.07.2015

 

Etichetta:
Deep9 Production
[MetalWave] Invia una email a Deep9 Production [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Deep9 Production

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

“No More Flames” è il titolo dell’ultimo album dei pisani STR8 che, attraverso un particolare Nu Metal misto a Thrash Metal, danno corpo ad un interessante lavoro di ben dieci tracks che offrono un particolare interesse sulla modalità di realizzazione ed esecuzioni dei singoli brani. Le tracce si susseguono l’una con l’altra attraverso riff accattivanti ed altrettante ritmiche cariche di potenza che la band, indipendentemente da tutto, proporre con una certa attitudine. L’ascolto dell’album lascia in ogni caso uno spunto di riflessione che conduce l’ascoltatore a riflettere sull’evoluzione del metal nel corso degli anni, quel metal che ha dato vita sempre più a diverse correnti e proposizioni musicali che, al di là delle modalità offerte nell’esecuzione, sono state comunque in grado di attrarre a loro una moltitudine di ascoltatori e simpatizzanti come nel caso degli STR8. L’ascolto dà comunque l’opportunità di comprendere l’impegno che la band ha dato per la realizzazione del platter, impegno che emerge in ogni singola canzone, indipendentemente dalle varie andature dei brani. Apre il brano “Everlasting Darkness” con un riff potente inebriato da un refrain che si prolunga per tutto il brano per dare adito agli altri strumentisti di evolvere a poco a poco la propria creatività; segue “ No More Flames” dalla partenza in acustico che propone un andatura del brano sempre ritmicamente valida e nello stesso tempo movimentata al punto giusto. Il successivo “My Heart is Burning” di spessore leggermente diverso dai precedenti per una vena di aggressività maggiore; segue poi “Alone in sorrow” sempre con le caratteristiche ritmiche del Nu Metal offerte dalla buona esecuzione delle chitarre che nel corso del brano genera andature lente e nello stesso tempo più accattivanti unite all’altrettanta positiva parte cantata che si rileva per l’intero lavoro sempre all’altezza della situazione. “Would” brano ritmato ma nuovamente più moderato che offre una discreta parte canora; è poi la volta di “One last Time” brano ruggente dove la band mostra gli artigli attraverso un andamento potente che si alterna ad una ritornello cantato che appare facile da memorizzare; si prosegue con “Killing All My Life”, uno dei brani migliori del platter dove la band si scatena anche mostrandoci il lato Thrash alternato al Nu Metal eseguito in maniera brillante ed accattivante; “The sense of Pain”, dall’intro acustico ma molto più pacato dei precedenti proprio a riprova del fatto che i ragazzi sono anche in grado di proporre contesti maggiormente riflessivi e rilassanti; è poi la volta di “Illusion” altra bomba tirata a regola d’arte unitamente al brano conclusivo “Tomorrow is gone” alternato tra momenti riflessivi proposti in chiave acustica e altri maggiormente carichi di intensità. Il disco complessivamente dà piena prova della capacità artistica della band che, nell’alternanza tra momenti pacati a momenti maggiormente incisivi, offre una buona prova della propria abilità compositiva.

Track by Track
  1. Everlasting Darkness 70
  2. No More Flames 75
  3. My Heart is Burning 70
  4. Alone in sorrow 70
  5. Would 65
  6. One last Time 70
  7. Killing All My Life 85
  8. The sense of Pain 75
  9. Illusion 80
  10. Tomorrow is gone 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
74

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 06.08.2015. Articolo letto 1402 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.