The Hillinoise «My Sleeping Butterfly» (2015)

The Hillinoise «My Sleeping Butterfly» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
21.07.2015

 

Visualizzazioni:
843

 

Band:
The Hillinoise
[MetalWave] Invia una email a The Hillinoise [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di The Hillinoise [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di The Hillinoise

 

Titolo:
My Sleeping Butterfly

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Daniela Stefanelli :: Vocals;
- Rocco Emanuele Guglielmi :: Guitars;
- Gianluca Falasca :: Drums;
- Marco Evangelista :: Bass;

 

Genere:
Alternative Gothic Rock

 

Durata:
15' 17"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
18.06.2015

 

Etichetta:
Club Inferno
[MetalWave] Invia una email a Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Club Inferno

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Originari di Potenza i The Hillinoise, presentano questo loro secondo Ep di tre brani intitolato “My Sleeping Butterfly” suonati in un Alternative Gothic Rock capitanato da uno splendido cantato tutto al femminile che indubbiamente non tarda ad arricchire il già positivo effetto delle ritmiche. Il sound è strutturato su sonorità assolutamente nitide e melodie dai tratti noise in grado di offrire atmosfere colme di armonia e di sogno, il cui ascolto non appare semplice proprio in considerazione dell’alternanza tra situazioni spumeggiati e altre assolutamente incentrate sulla pacatezza del sound. Il primo dei tre brani ascoltati è “Lighter” dalla partenza assolutamente soave che subito mette ben in evidenza la vena artistica e carismatica della cantante attraverso una sonorità prevalentemente pacata anche nella successiva immissione dei distorti; con “Nymphetamine” si parte subito con una specie di rock in modalità alternative che lascia ben trasudare la compattezza del gruppo anche attraverso le ritmiche che si allontanano dai momenti soavi e pacati a cui eravamo stati abituati con il primo brano; l’Ep si conclude con “Sleeping Beauty” altro singolare brano le cui sonorità e variabili ben radicate con il genere proposto decretano la band con una deliziosa originalità.

Track by Track
  1. Lighter 75
  2. Nymphetamine 75
  3. Sleeping Beauty 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 21.07.2015. Articolo letto 843 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.