AA.VV. «UMA Compilation 2015» (2015)

Aa.vv. «Uma Compilation 2015» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
11.06.2015

 

Visualizzazioni:
1573

 

Band:
AA.VV.

 

Titolo:
UMA Compilation 2015

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
AA.VV.

 

Genere:
Vari

 

Durata:
1h 26' 42"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.06.2015

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Underground Metal Alliance
[MetalWave] Invia una email a Underground Metal Alliance [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Underground Metal Alliance [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Underground Metal Alliance [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Underground Metal Alliance

 

Recensione

L’UMA, nota come Underground Metal Alliance, è un'organizzazione nata per supportare e promuovere il rock e il metal underground italiano che, anche quest’anno, ha deciso di appoggiare con una raccolta di canzoni scelte in parte da fans e in parte direttamente dall’organizzazione, tutte le migliori band italiane del momento riconducibili al genere Metal e suoi derivati, con possibilità di vincita di premi e di altre opportunità. I ben ventidue brani proposti sono scaricabili gratuitamente on line proprio per dare maggiore possibilità a queste intraprendenti band di farsi conoscere e apprezzare e quindi pubblicizzarne al massimo l’operato. Atlas Pain è la prima band che ci propone “Each Uisgue” un heavy metal duro dai tratti Epic Symphonic Folk e compatto, seguono poi gli Avoral con “War is Not Over” un epic metal dal sound armonico e piacevole, Caelestis che, con un rock di matrice Shoegaze, Alternative, Progressive, presentano “Ode al Mare”; segue Calico Jail con “House of Jewelry” una sorta di prog, pirate folk metal dai tratti avvincenti, Evendim con “Whiskey on Fire” un folk metal dai tratti sperimentali, On the Hill “Fake Eroes Feat” dalle andature semplici e coinvolgenti, Gorganera “Veleno” una doppia cassa infuocata con riff aggressivi degni di un buon Progressive, Alternative, Nu Metal; Hell’s Guardian “Away from my Fear” un melodic death metal dalle sonorità moderate ma incredibilmente coinvolgenti, gli Ideogram con “Falling Snow” una musicalità di matrice Avantgarde, Theatrical Metal arricchita dalla partecipazione del soprano femminile, gli Ignotum con “Hecatomb Memories” un death black metal intenso, seguono i Kanseil con “Panevim” brano arricchito dalla presenza delle cornamuse su un Folk metal pregno di energia, i Locus Animae che presentano un brano tratto dal loro omonimo dalle sonorità cupe con un avant garde Metal, i Mary Brain che, con il loro “Insane Asylum” una sorta di Thrash rock metal assolutamente dal sound assolutamente incredibile, i Mechanical God Creation che ci propone “Shadow’s Falling” un death metal tecnico e preciso cantato in binomio uomo donna; poi a seguire i Misteyes dallo stile gothic Metal ci presentano la loro “Lady Loneliness” dalle sonorità quasi fiabesche e romantiche, Red Sky Feat. Kanseil che presentano in una sorta di rock alternativo cantato a suon di rap la loro “I 7 Vizi Capitali”, seguono gli Scum con un Death metal dai tratti quasi brutali che ci propongono la loro “ Becoming Heavier”, i Serial Vice con un buon Heavy Metal ci fanno conoscere la loro “You Are Heroin”, si prosegue l’infinità dei brani e dei gruppi con i Veratrum che con un blackened death metal dai tratti oscuri e misteriosi propongono “Il Culto della Pietra” , con un Heavy metal semplice e ben fatto incontriamo poi gli Whisperz che ci omaggiano con la loro “Malicious Intent” delle sonorità in symphonic power metal incontriamo i Winterage che, con la loro musicalità, ci presentano la loro “The harmonic Passage”, concludono la lunga scaletta i Wolfgang che ci propongono in maniera quasi festaiola un epic folk metal proprio a voler augurare a tutti i membri della compilation UMA 2015 una buona fortuna. La raccolta in ogni caso è composta da artisti di pregio che propongono in maniera assolutamente gratificante i propri, diversi stili musicale. Un lungo lavoro insomma tutto da ascoltare quindi approfittatene, è tutto disponibile on line ed in versione free. In bocca al lupo ragazzi e che vinca il migliore.

Track by Track
  1. Atlais Pain - Each Uisge 65
  2. Avoral - War is not Over 60
  3. Caelestis - Ode al Mare 60
  4. Calico Jack - House of Jewelry 65
  5. Evendim - Whiskey on Fire 60
  6. Fake Heroes Feat Giacomo Castellano - On the Hill 70
  7. Gorganera - Veleno 70
  8. Hell's Guardian - Away From My Fears 70
  9. Ideogram - Falling Snow 60
  10. Ignotum - Hecatomb Memories 65
  11. Kanseil - Panevin 70
  12. Locus Animae - Locus Animae 60
  13. Mary Brain - Insane Asylum 65
  14. Mechanical God Creation - Shadow's Falling 70
  15. Misteyes - Lady Loneliness 70
  16. Red Sky Feat Kanseil - I 7 Vizi Capitali 55
  17. Scum - Becoming Heavier 75
  18. Serial Vice - You Are Heroin 55
  19. Veratrum - Il Culto della Pietra 65
  20. Whisperz - Malicious Intent 65
  21. Winterage - The Harmonic Passage 60
  22. Wolfang - Wild Forest 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 11.06.2015. Articolo letto 1573 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.