Hollow Haze «Memories Of An Ancient Time» (2015)

Hollow Haze «Memories Of An Ancient Time» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
21.05.2015

 

Visualizzazioni:
1038

 

Band:
Hollow Haze
[MetalWave] Invia una email a Hollow Haze [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Hollow Haze [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hollow Haze [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Hollow Haze

 

Titolo:
Memories Of An Ancient Time

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Nick Savio - Lead and rhythm guitars
Camillo Colleluori - Drums
Dave Cestaro - Bass guitar
SPECIAL GUESTS SINGERS
Mats Leven
Ivan Giannini
Amanda Somerville
Claudia Layline
Rick Altzi

 

Genere:
Hard Rock / Metal

 

Durata:
52' 30"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
09.06.2015

 

Etichetta:
Scarlet Records
[MetalWave] Invia una email a Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Scarlet Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Gli Hollow Haze tornano con il botto e con un nuovo album denso di energia, metal e collaborazioni.
Dodici tracce intense e diversificate abbastanza da inserirlo nella mia playlist con enorme piacere.
In Memories of An Ancient Time non perde un colpo nei sui cinquanta minuti e più.
Dopo un'intro che, in fondo, poteva essere anche evitata, gli Hollow Haze ci deliziano con due pezzi che già mi pregusto in sede live per la loro velocità e la potenza dell'inno da stadio (Rain of Fire Lights e Created to live); An Ancien Story e Angeli di Fuoco hanno la bellezza di una seconda voce femminile (e che voce eh) che non guasta mai e da quel tocco poetico che, personalmente, apprezzo; interessanti anche Eyes of the Sphinx e Gate to Etenity, due "ballad" che mantengono comunque alto il livello metal dell'album.
Quasi paradossali Lance of Destiny e Demon: la prima ha quasi un accenno orientaleggiante, la seconda presenta una melodia che, a dispetto del titolo, ricorda un dolce carillon.
Gli Hollow Haze ci hanno azzeccato per tutta una serie di motivazioni: in primis, hanno talento e bravura artistica che spiccano su molti loro colleghi; non da meno, la loro esperienza e le collaborazioni che riempiono questo lavoro; in ultimo, ma non meno importante, una più che valida produzione alle spalle.
Punto su di loro e vi consiglio questo Memories of an Ancient Time perché sono certa che a molti piacerà.

Track by Track
  1. Out in the darkness S.V.
  2. Rain of fire lights 80
  3. Created to live 80
  4. An ancient story 80
  5. A new era 80
  6. Night is calling 80
  7. Angeli di fuoco 85
  8. Silvertown 80
  9. Eyes of the sphinx 85
  10. Lance of destiny 80
  11. Demon 80
  12. Gate to eternity 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
79

 

Recensione di reira » pubblicata il 21.05.2015. Articolo letto 1038 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.