Raging Death «Raging Death» (2015)

Raging Death «Raging Death» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
01.05.2015

 

Visualizzazioni:
1353

 

Band:
Raging Death
[MetalWave] Invia una email a Raging Death [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Raging Death [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Raging Death

 

Titolo:
Raging Death

 

Nazione:
Polonia

 

Formazione:
- Piotr Cieply :: lead guitar; - Igor Falinski :: guitar, vocals; - Michal Kotwicki :: bass;
- Dawid Sòwka :: drums;

 

Genere:
Old School Thrash

 

Durata:
30' 23"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.04.2015

 

Etichetta:
Punishment 18 Records
[MetalWave] Invia una email a Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Punishment 18 Records

 

Distribuzione:
Andromeda Distribuzioni Discografiche
[MetalWave] Invia una email a Andromeda Distribuzioni Discografiche [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Andromeda Distribuzioni Discografiche [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Andromeda Distribuzioni Discografiche
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Con fervide influenze in completa sintonia con l’old Thrash metal anni ’80 i polacchi Raging Death racchiudono nel loro stile numerosi elementi ripresi da band Kreator, Overkill, Hirax, Sodom e primi Slayer e Metallica, con un risultato a dir poco sorprendente. Sin dalle prime note sembra di mettere nel lettore un vecchio cd di queste storiche band offrendoci una forte emozione. Il lavoro si presenta, come anche ribadito dal nome di questa band “furioso”, compatto, ben tirato a lustro con incredibili riff e ritmiche pazzesche che si uniscono ad un cantato eseguito in perfetta regola la cui esecuzione vocale ci ricorda bene quella di un certo John Cyriis. Effettivamente, per trattarsi di un primo full lenght, i numeri ci sono tutti e questo soprattutto anche grazie al generoso potenziale componentistico offerto della band che è in grado di emozionare anche con alcune parti eseguite in acustico che fanno da intro ad avvincenti risoluzioni. Con una mezz’ora circa i Raging Death ci offrono otto brani intensi che offre pochi attimi di recupero; si parte con “Space Invaders” dove una voce modello spaziale trasmette un messaggio vocale che da un avvio a martello all’intero brano realizzato con un riff plurimodale veramente fantastico; è poi la volta di “Raging Death” il cui riff introduttivo e l’intero brano in generale ci riconduce un po’ai primi Kreator con un risultato quasi degno; “Back to the past” è un altro brano eseguito sempre in maniera sfacciata e martellante ma che offre, nel complesso, qualche parte un po’ più Heavy Metal che fa assimilare al meglio il tutto; altro martello pneumatico è “Warrior of Revenge” dove i fantasiosi lead guitar sono eseguiti ad intreccio e offrono un ottimo supporto componentistico al brano. “Evil Command”, dopo un irruento riff iniziale, genera un vortice di potenza unificato a strepitosi lead solo. Anche “Race of Rages” ennesima mazzata vecchia scuola Thrash a pieni voti. “Cry for Time” ci offre, contrariamente agli altri brani, un attimo di pausa acustica con un arpeggio incantevole pronta ad anticipare l’apoteosi con il brano di chiusura “Challenger by Unknown” molto Kreator’s style ma che comunque fa centro pieno. Sorprendete lavoro eseguito con un’avvincente stile e altrettanta tecnica eseguita alla vecchia maniera. Se potete non fatevelo scappare.

Track by Track
  1. Space Invaders 80
  2. Raging Death 80
  3. Back to the Past 80
  4. Warrior of Revenge 80
  5. Evil Command 85
  6. Race of Races 85
  7. Cry for Time 80
  8. Challenger by the Unknow 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
82

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 01.05.2015. Articolo letto 1353 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.