Krysantemia «Finis Dierum» (2015)

Krysantemia «Finis Dierum» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
08.04.2015

 

Visualizzazioni:
991

 

Band:
Krysantemia
[MetalWave] Invia una email a Krysantemia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Krysantemia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Krysantemia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Krysantemia

 

Titolo:
Finis Dierum

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Lucio Secchi :: Drums
- Alessandro Secchi :: Bass, Chorus
- Andrea Vidali (Svi) :: Vocals
- Alex Ruggeri :: Guitars
- Mario Bernabei :: Guitars

 

Genere:
Death Metal / Thrash Metal

 

Durata:
32' 34"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
24.02.2015

 

Etichetta:
Autoproduzione

Memorial Records
[MetalWave] Invia una email a Memorial Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Memorial Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Memorial Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Memorial Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Memorial Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo aver ascoltato un paio di volte “Finis Dierum”, secondo lavoro dei Modenesi Krysantemia, mi trovo ad attribuire una serie di giudizi sia positivi che negativi. Dall’ascolto dei brani emerge una linea abbastanza chiara che delinea la giusta grinta e del potenziale che questa band cerca in qualche modo trasmettere come meglio può. I brani in verità hanno un po’ di tutto, alcuni sono in chiave metal core, altri thrash metal altri ancora in chiave death, in sostanza, non si ha un preciso orientamento su quale sia la direzione che la band vuole intraprendere ma soprattutto non vengono offerti particolari spunti su quale possa essere il contesto musicale dove poterla collocare. Il brano di apertura del disco “In Corpus Diaboli” offre un ottimo biglietto da visita con un buon riffing e un altrettanto ottimo growl in chiave Death Metal, un inizio che in qualche modo lascia intendere che tutto il resto dell’album segua questo tipo di stile e che in sostanza non vada al di sotto di una certa linea d’ascolto. In verità già dal secondo brano si passa ad una sorta di Thrash Metal spinto il giusto ma che alla fine rimane un po’ a sé quasi a non voler sorprendere più di tanto. E’ poi la volta di “Not Alone”, un brano che cambia radicalmente e nuovamente lo stile compositivo del gruppo che avevamo incontrato nei primi due brani proponendo una sorta di metal core il cui momento di conforto è rappresentato da un lead solo quasi alla Randy Rhoads. “Incarnation” è senz’altro il brano migliore del disco dove emerge un Thrash/ Death di elevato pregio con il quale la band si amalgama nella maniera migliore. Anche il brano “Six Feet Away” ha molta particolarità in considerazione di un’ ottima tempistica di batteria e dei riff ignoranti al punto giusto che attraggono inevitabilmente l’attenzione dell’ascoltatore. In conclusione quest’album non offre un risultato irrilevante ma è carente di personalità, è come se il gruppo cerchi in qualche modo di attingere un po’ qua e un po’ là mettendo in ballo le influenze di ciascun componente. Non si critica affatto la capacità esecutiva del gruppo ma in sostanza la carenza di qualcosa di accattivante che attiri e coinvolga maggiormente l’ascoltatore.

Track by Track
  1. In Corpus Diaboli 70
  2. Finis Dierum 65
  3. At Last 50
  4. Not Alone 50
  5. Sadistic Possession 55
  6. Incarnation 80
  7. When the Sun Dies 50
  8. Shadows of Fault 50
  9. Try to Get Lost 50
  10. Six Feet Away 70
  11. Saint Evil 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 45
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
57

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 08.04.2015. Articolo letto 991 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.