Red Rose «Anniversary» (2015)

Red Rose ŤAnniversaryť | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
07.04.2015

 

Visualizzazioni:
796

 

Band:
Red Rose
[MetalWave] Invia una email a Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Red Rose [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Red Rose

 

Titolo:
Anniversary

 

Nazione:
Israele

 

Formazione:
Leve Laiter - vocals
Elnur Aliev - guitars
Deion Kristen - keyboards
Eli Reeve - bass
Sam Davidoff - session drums

 

Genere:
Melodic Power Metal / Heavy Metal

 

Durata:
18' 9"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
20.03.2015

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Red Rose (nome molto originale, non c'è che dire) vogliono festeggiare il loro quinto anniversario con questo cd composto di sole quattro tracce.
A dire il vero, non avrei molto da dire in merito, ma cercherò di essere obiettiva.
Le quattro canzoni sono carine, orecchiabili e niente di realmente spettacolare, nemmeno a livello di tecnica.
Diciamo che ho visto e sentito gruppi che spremevano con maggior intensità le loro meningi per tirar fuori qualcosa degno di nota.
In questo caso, ci troviamo pezzi semplici e carucci, ma una voce un pò altalenante e melodie scontate, ecco.
Il lavoro in sè non è poi così brutto, altrimenti non mi azzarderei a farlo "passare", tuttavia la mancanza di ingredienti quali: originalità, energia, carisma...beh, lo rendono un prodotto accettabile, ma non consigliabile.
Questo è il mio modesto parere che, come sempre, non ha lo scopo di distruggere, ma di incentivare a dare e fare qualcosina in più.
Altrimenti, il passaggio nel dimenticatoio non è solo prevedibile, ma scontato.

Track by Track
  1. Never surrender 60
  2. At the crossroad 65
  3. Everything can change 60
  4. Make you believe 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
63

 

Recensione di reira » pubblicata il 07.04.2015. Articolo letto 796 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.