Lost Reflection «Scarecrowd» (2014)

Lost Reflection «Scarecrowd» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.03.2015

 

Visualizzazioni:
956

 

Band:
Lost Reflection
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Lost Reflection [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Lost Reflection

 

Titolo:
Scarecrowd

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Fabrizio Fulco :: Voice, Guitar
Piero Sorrenti :: Guitar
Ivan Canella :: Bass
Massimo Moretti :: Drums

 

Genere:
Hard Rock

 

Durata:
43' 1"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
16.05.2014

 

Etichetta:
SG Records
[MetalWave] Invia una email a SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di SG Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo aver ascoltato almeno un paio di volte questo cd proprio per timore di addivenire a conclusioni troppo azzardate o affrettate dovute magari a distrazione o al fatto di per essermi fatto sfuggire qualcosa, devo obiettivamente constatare che da questo secondo lavoro dal titolo “Scarecrowd” proposto in chiave Hard Rock dai romani Lost Reflection, non emerge un gran spessore compositivo. Lo stile appare sin troppo generalizzato e sterile, quasi limitato o, se vogliamo esagerare, elementare. I brani proposti, a cominciare dall’opener “The Enemy U Know” che in prima apparenza sembra dar spunto ad un lavoro che tende a rispecchiare a pieno e con un pizzico di entusiasmo il genere Hard Rock anche grazie alla voce del vocalist Fulco, simile per molti aspetti a quella accattivante e perfida di Alice Cooper, in realtà però è una specie di illusione; infatti, dalla successiva “Never Enought”, nonostante l’orecchiabilità del ritornello, si cambia completamente e ci si trova in un contesto genere glam/rock parificabile ad una nave priva di uniformi che, in balia di se stessa, scarroccia tra le onde di un mare incontrollabile in grado di regalare un divertimento solo minimo. “Scarecrowd” cui i romani hanno titolato questo secondo lavoro, al di là della lungaggine del brano, offre qualche sporadico tentativo che dimostra di poter in qualche modo tenere testa e quindi essere essenziali alle proprie capacità. Il riff introduttivo di “Hail to Rock” rimette subito di buon umore anche se emerge una linearità che scuote limitatamente. Da “Faith or Fear” emerge del coraggio che regala un po’ di soddisfazione. “Sleepless Love is All We Need” ricorda vagamente i Cinderella ma appare nel complesso un po’ limitativa come trovarsi un po’ in un vicolo chiuso. Completamente diverso è “No One” che a tratti diverte e porta un po’ di solarità nell’ascolto anche in considerazione del fatto che dal cantato sembra emergere un po’ lo stile dei grandissimi Ramones ma niente di più. Con ”Rock’ n’ Roll Nation” ci si trasferisce allo stile glam/rock anni ’80 anche grazie al giusto equilibrio e coinvolgimento del guitar solo. Il lavoro si conclude con “Armageddon” che si propone un po’ più in chiave metal grazie al lavoro di chitarra ma nel complesso il brano resta un po’ a sé e privo di inventiva. Il lavoro complessivamente può dividersi in due parti una un po’ monotona e l’altra sufficientemente coinvolgente.

Track by Track
  1. The Enemy U Know 65
  2. Never Enought 50
  3. Scarecrowd 60
  4. Father Murphy 55
  5. Hail To Rock 65
  6. Faith Or Fear 60
  7. Sleepless Love Is All We Need 55
  8. No One 65
  9. Rock'N'Roll Nation 60
  10. Armageddon 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 50
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
58

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.03.2015. Articolo letto 956 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.