Orghanon «Figures in Slow Motion» (2015)

Orghanon «Figures In Slow Motion» | MetalWave.it Recensioni Autore:
F »

 

Recensione Pubblicata il:
28.03.2015

 

Visualizzazioni:
1030

 

Band:
Orghanon
[MetalWave] Invia una email a Orghanon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Orghanon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Orghanon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Orghanon

 

Titolo:
Figures in Slow Motion

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Sergio Calzoni

 

Genere:
Ambient / Glitch / Electronic

 

Durata:
1h 0' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
31.01.2015

 

Etichetta:
Eibon Records
[MetalWave] Invia una email a Eibon Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Eibon Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Eibon Records

 

Distribuzione:
Aural Music
[MetalWave] Invia una email a Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Aural Music

 

Agenzia di Promozione:
Aural Music (Promotion)
[MetalWave] Invia una email a Aural Music (Promotion) [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Aural Music (Promotion)

 

Recensione

Le premesse per questo lavoro sono delle migliori: paesaggi sonori sospesi, elettronica e musica suonata intrecciati da mani sapienti, diffusione e respiro internazionali.
Invece, purtroppo, vien confermato il fatto che "ne ferisce di più la lingua che la spada": la musica strumentale elettronica dilatata in questi 10 pezzi è senz'altro la colonna sonora di un qualche film che ancora non è stato girato - e che forse qualcuno ha in mente o che si forma quando si ascolta - ma non ha la forza e l'espressività per essere compiuta e goduta in sé e per sé.
Suoni e beat elettronici e pochi bpm, che a volte si ibridano con piani e chitarre a tratteggiare scenari più trip-hop, il tutto ben prodotto ma lontano dal lasciare tracce significative nel cuore negli occhi e nelle orecchie.

Track by Track
  1. Gone 50
  2. Memento 50
  3. Ultra 50
  4. Far 50
  5. Unveil 50
  6. Etere 50
  7. Transient 50
  8. Infra 50
  9. Hiatus 50
  10. Nilskor 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 50
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 50
Giudizio Finale
50

 

Recensione di F » pubblicata il 28.03.2015. Articolo letto 1030 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.