Lacerhate «Mass Distraction» (2014)

Lacerhate «Mass Distraction» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
21.03.2015

 

Visualizzazioni:
1171

 

Band:
Lacerhate
[MetalWave] Invia una email a Lacerhate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Lacerhate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Lacerhate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Lacerhate

 

Titolo:
Mass Distraction

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Franco :: Vox
Alessandro :: Guitar
Lita :: Guitar
Mauro :: Bass
Diego :: Drums

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
30' 19"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.10.2014

 

Etichetta:
Revalve Records
[MetalWave] Invia una email a Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Revalve Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Primo disco di debutto per i cremonesi Lacerhate, fautori di un disco come questo “Mass Distraction” tanto conciso quanto credibile, potente e rabbioso, che in 8 tracce più intro spalmate in 30 minuti e poco più di durata mescola benissimo hardcore (predominante), momenti groove ben riusciti e anche qualche predilezione per i tempi lenti più sulla linea dello sludge, per un approccio totalmente in your face che si esalta in canzoni come “Wake up”, dove l’inizio veloce ma schietto e poi il prosieguo che va su di un ottima parte groove sembra quasi fatta apposta per fare da canzone d’apertura ai concerti, o come le tirate e “Starving revenge” e “To dead dad”, mentre altri brani come “Against” e “Struggle” sono più tumultuose e devono la loro potenza alle parti sludge, che rendono questa band non solo qualcosa da pogata e basta. E c’è anche spazio per un po’ di ecletticità, data dall’intermezzo strumentale di “Void”, più atmosferica, a tratti con stacchi semi acustici e spiazzante in quanto propone soluzioni che non ti aspetteresti mai da sonorità così hardcore nella maggior parte dei casi.
In altre parole: “Mass distraction” dei LacerHate è rabbioso e diretto, ma non disdegna punte di intelligenza e di professionalità davvero notevoli. Restano da chiarire per il futuro alcuni interessanti punti tipo cosa saprebbe fare la band se riuscisse a potenziare i momenti sludge, dove sembra eccellere, ma nel frattempo “Mass distraction” è un eccellente album di debutto, dall’acquisto consigliabile se l’hardcore (o moshcore, come si definiscono loro) è il genere musicale a cui volete dedicare attenzione.

Track by Track
  1. Smash pt.2 - Intro 70
  2. A new beginning 65
  3. Against 70
  4. Starving revenge 75
  5. Void 75
  6. Wake up 80
  7. To dead dad 75
  8. Struggle 75
  9. CNZ 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
74

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 21.03.2015. Articolo letto 1171 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.