Embrace Of Disharmony «Humananke» (2014)

Embrace Of Disharmony «Humananke» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
19.01.2015

 

Visualizzazioni:
853

 

Band:
Embrace Of Disharmony
[MetalWave] Invia una email a Embrace Of Disharmony [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Embrace Of Disharmony [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Embrace Of Disharmony [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Embrace Of Disharmony

 

Titolo:
Humananke

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Leonardo Barcaroli :: Bass
Matteo Salvarezza :: Guitars, Vocals
Gloria Zanotti :: Female Vocals
Emiliano Cantiano :: Drums

 

Genere:
Progressive Avantgarde Metal

 

Durata:
56' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
19.05.2014

 

Etichetta:
My Kingdom Music
[MetalWave] Invia una email a My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di My Kingdom Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Primo album per I Romani de Roma Embrace of Disharmony, combo prog metal che con questo “Humananke”, dal titolo criptico, arriva al proprio cd di debutto per la ben nota My Kingdom Music, label sempre ben predisposta a produrre bands originali e poco inclini alle definizioni, estreme non musicalmente ma come concezione musicale (anche se per la verità l’extreme metal è presente anche qui).
L’album è fatto di esplorazioni musicali profonde in varie direzioni. Come detto, abbiamo sia l’extreme metal con tanto di blast beats, sia la doppia voce maschile e femminile, sia cambi di tempo, controtempi e strutture nervose compositive che rendono questo album abbastanza saturo, nonché anche competitivo all’ascolto, come l’inospitale “Shards of apocalypse” in apertura dimostra, con i suoi 10 minuti e passa di musica che riesce sia ad essere prog che metal, evitando di essere troppo un genere o troppo l’altro. Ad ogni modo, la componente prog è garantita dalla quantità continua di assoli e di digressioni strumentali che rendono il cd ricercato tecnicamente nonché variegato, con diversi stili del metal presi e proposti.
Ne risulta dunque un album non certo easy listening, sicuramente godibile ed appassionante ma non per chi non ha la giusta apertura mentale, visto che giusto per dire, le voci qui ci sono ma il loro contributo è minimale e perlopiù il cd è suonato. Ciononostante, anche così possiamo apprezzare la più cupa “Identity”, nonché la più atmosferica “The edge of nowhere”, che secondo me sono le migliori di questo “Humananke”, un album dunque ben riuscito, che però probabilmente potrebbe lavorare un po’ di più per far guadagnare fruibilità e orecchiabilità, ad esempio con uno sfogo più easy listening musicale oppure con una ballad, che avrebbe senz’altro allentato un po’ la tensione di un cd altrimenti talmente minuzioso nei dettagli da essere quasi psicotico.
Tuttavia, la sorpresa del trovare da un po’ di tempo a questa parte una band che è sia prog che metal in quantità equilibrata e apprezzabile copre il difetto sopra detto. Cd consigliato se siete fans di questo genere musicale.

Track by Track
  1. Shards of Apocalypse 80
  2. Ab Nihilo 80
  3. The Eternal Champion 75
  4. Identity 80
  5. The Edge of Nowhere 80
  6. Dirge on a Soul Staring at the Stars 75
  7. By the Hands of Moirai 75
  8. Void 75
  9. A Descent Into the Maelstrom 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 19.01.2015. Articolo letto 853 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.