Whyzdom «Symphony For A Hopeless God» (2015)

Whyzdom «Symphony For A Hopeless God» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
06.01.2015

 

Visualizzazioni:
845

 

Band:
Whyzdom
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Whyzdom [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Whyzdom [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Whyzdom

 

Titolo:
Symphony For A Hopeless God

 

Nazione:
Francia

 

Formazione:
Vynce chitarra e songwriter
Nico batteria
Xavier basso
Marie voce
Regis chitarra
Marc tastiere

 

Genere:
Female Fronted Metal

 

Durata:
1h 7' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.02.2015

 

Etichetta:
Scarlet Records
[MetalWave] Invia una email a Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Scarlet Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Per alcuni, i Whyzdom sono i degni eredi dei Nightwish ai tempi in cui Tarja era presente.
Non so bene se questo accostamento sia pienamente azzeccato perché ritengo che ogni band vorrebbe essere considerata come un qualcosa di originale e diverso rispetto a ciò che è già conosciuto.
Il terzo album dei francesi è fatto bene.
Ci sono undici tracce che propongono, come è giusto aspettarsi dal genere, una gran dose di tastiere, riffoni e cori in latino.
a questo aggiungiamo la potente e versatile voce di Marie, la quale effettivamente in alcune parti ci ricorda la collega finlandese.
sicuramente questo è uno dei punti forti dei Whyzdom, i quali non esitano a sfruttare l'occasione di avere una bella e talentuosa donna nel gruppo.
d'altronde, non posso anche non far notare come la mente creativa di Vynce Leff abbia prodotto un buon risultato sia nei testi, che nelle melodie.
I whyzdom hanno comunque da fare ancora un pò di strada perché di band simili a loro ce ne sono veramente molte ed è necessaria un'enorme dose di talento e di continua inventiva, voglia di conoscere ed esplorare in ogni sua sfumatura il genere musicale che li categorizza.
non è un caso che, a mio parere, alcune canzoni si assomiglino non poco.
Altre invece, come Pandora's tears, mi fanno ben sperare perché dimostrano il valore di questi sei ragazzi.
che dire, il disco è da avere per tutti gli appassionati del genere, senza crearvi l'illusione di aver trovato però un songwriter come Tuomas o una cantante (seppur di notevole bravura) come la Turunen. Prendete i Whyzdom per ciò che sono e non per la copia di qualcun'altro.

Track by Track
  1. while the witches burn 70
  2. tears of a hopeless god 70
  3. let's play with fire 65
  4. eve's last daughter 70
  5. don't try to blind me 70
  6. the mask 70
  7. asylum of eden 65
  8. waking up the titans 65
  9. theory of life 75
  10. we are the angels 70
  11. pandora's tears 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
71

 

Recensione di reira » pubblicata il 06.01.2015. Articolo letto 845 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.