Menace «Quake Metal» (2005)

Menace «Quake Metal» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
738

 

Band:
Menace
[MetalWave] Invia una email a Menace [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Menace [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Menace

 

Titolo:
Quake Metal

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Rob :: voce
Dario :: chitarra
Piero :: chitarra
Nicola :: batteria
Luca :: basso

 

Genere:

 

Durata:
23' 35"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2005

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I vicentini Menace, gruppo formatosi nel 1998 da un’idea di Mario Vicariotto, ci propone questo “Quake metal”, sei brani di puro heavy metal senza compromessi che si rifà chiaramente a suoni metal classici molto vicini a quelli che spopolavano tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90.
In un periodo in cui la sperimentazione e il miscuglio tra generi musicali è all’ordine del giorno, i Menace rimangono perfettamente ancorati ad un sound molto classico ma non per questo poco accattivante.
Potenza e ritmo sono alla base dei sei brani in questione, il tutto accompagnato da una notevole dose di melodia che aiuta ad aumentare la bellezza di un demo già bello di suo.
Chiarissime risultano fin dall’inizio le influenze della band vicentina, che passano dai Judas Priest ai Saxon, a King Diamond, passando da Iron Maiden e Angelwitch con una “spruzzata” di Ronnie James Dio. Tutto questo si nota già dall’opener “Metal avalance” che accosta riff di chitarra al fulmicotone ad una voce che assomiglia parimenti a quella di Rob Halford e a quella di Dio senza però peccare di una certa originalità; il brano in questione ha una vitalità impressionante e risulta molto più che piacevole già dal primo ascolto.
Con “Hittin’ in head” ci si sposta verso suoni squisitamente Priestiani del periodo di “Ram it down” caratterizzati da chitarre estremamente taglienti accompagnate da una voce capace di essere potente e melodica al tempo stesso deliziandoci con acuti su cui non si può eccepire nulla; essi infatti sono sempre perfettamente a tempo e non risultano mai esasperati.
“Redeemer” sembra invece un brano degli Iron Maiden, non tanto per la voce che si accosta molto a quella di Dio, quanto per la struttura della canzone e per i suoni di chitarra che riescono a conferire una notevolissima potenza senza essere mai esasperati; ciliegina sulla torta il bell’assolo che completa nel migliore dei modi un brano già ottimo.
Questo “Quake metal” è uno dei lavori metal classico meglio riusciti degli ultimi anni, senza la minima caduta di stile o di ritmo; vero è che di certo l’originalità non è la carta vincente dei Menace, ma poco importa; un cd di sano heavy metal suonato in maniera pressoché impeccabile ci voleva proprio per combattere tenendo alta la bandiera del metallo old style. Consiglio a tutti questo demo che non deluderà nessuno e, probabilmente, a qualcuno farà riacquistare il piacere di ascoltare un genere che purtroppo va morendo.

Track by Track
  1. Metal avalance 96
  2. Hittin’ in head 90
  3. Evilness 88
  4. Messanger from hell 82
  5. Redeemer 90
  6. Bloodstained razor 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 90
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 91
Giudizio Finale
88

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il --. Articolo letto 738 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.