Denial «Burden of Lies» (2014)

Denial «Burden Of Lies» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
26.11.2014

 

Visualizzazioni:
1009

 

Band:
Denial
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Denial

 

Titolo:
Burden of Lies

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Julie Ann :: Vocals
Olly Razorback :: Guitar
Azoth :: Bass guitar
Francesco La Rosa :: Drums

 

Genere:
Melodic Progressive Death Metal

 

Durata:
36' 9"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.05.2014

 

Etichetta:
Buil2kill Records
[MetalWave] Invia una email a Buil2kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Buil2kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Buil2kill Records

 

Distribuzione:
Audioglobe
[MetalWave] Invia una email a Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Audioglobe
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Season of Mist Distribution
[MetalWave] Invia una email a Season of Mist Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Season of Mist Distribution

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Molto competitive il debut album dei Genovesi Denial, band con membri non certo di primo pelo del panorama musicale italiano, e di certo non privy di capacità tecniche, come si sente in questo “Burden of lies”, che condensa 8 tracce più outro in 36 minuti di un death metal tecnico.
Si sente sin dalla prima nota: le canzoni giocano non tanto su eccentricità alla Suffocation e neanche insistono a fare un prog con solo la voce a far rientrare questi ragazzi nel death, questi ragazzi sin dalla prima canzone abbondano di tempi dispari, non troppo complicati invero, ma ben sostenuti su dei riffs calibrati e sempre molto a tiro, dove le capacità dei Denial si fanno sentire, soprattutto nella violenta accoppiata “Countless Dead Bodies”, complessa ma arrembante e con ottime soluzioni solistiche, e “Embers of Hate”, leggermente più melodica nei riffs ma sempre parecchio contorta ritmicamente. Particolarmente, qui è possibile sentire la voce della brava cantante Julie Ann che con un ottimo lavoro di scrittura di testi e metriche riesce a stare dietro al contorto muro sonoro della band e a creare un lavoro interessante. Tra l’altro in quest’ultimo brano c’è anche l’unica parte nel finale che è più diretta e old school.
Un disco dunque tecnico, ma molto death metal e per niente perso nelle stucchevoli ridondanze di gruppi più prog che death, che sta ben lontano da atmosfere tipo Opeth, e soprattutto che evita sovrabbondanze di ritmica, trigger e ritocchi al pro tools tipiche di molte bands deathcore, e che per questo è largamente convincente (nonché col picco compositivo dato da “Death Dye Vest”, concisa e nervosa ma anche oscura), ma solo nelle prime 7 canzoni su 9, visto che “Temporary Retirement” mi sa un po’ di canzone allungata a forza senza un vero motivo, mentre l’outro “Echoes” è solo per pianoforte e lungo anche più di altri brani dell’album, lasciandoci dunque con circa 25 minuti di musica davvero bella. Certo, non è male come risultato, ma per il futuro gradirei più continuità, anche se per ora “Burden of Lies” è tranquillamente acquistabile da chi ama il death metal e non inorridisce davanti a un pizzico in più di tecnica.

Track by Track
  1. Morphogenesis 75
  2. Countless dead bodies 85
  3. Embers of hate 85
  4. Monarchy without a king 75
  5. Fear 75
  6. Rapid eye 75
  7. Death dye vest 85
  8. Temporary retirement 70
  9. Echoes (Outro) S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 26.11.2014. Articolo letto 1009 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.