Disease «5th Wave, Endless» (2005)

Disease «5th Wave, Endless» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1287

 

Band:
Disease
[MetalWave] Invia una email a Disease [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Disease [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Disease [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Disease [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Disease

 

Titolo:
5th Wave, Endless

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Flavio Tempesta :: chitarra e voce
Marco Mastruzzi :: chitarra
Leonardo Orazi :: basso
Massimo Tempesta :: batteria

 

Genere:

 

Durata:
52' 49"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2005

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Full-lenght per i laziali Disease che ci propongono questo “5th wave, endless”, un lavoro che attinge da numerose correnti presenti nel panorama metal e mischiandole in maniera di ricavare un sound abbastanza originale e personale.
Momenti thrash con riff veloci e ultra-distorti si accostano ad un cantato power per poi trasformarsi in un death metal classico; è proprio questa poliedricità del gruppo che stupisce. I Disease riescono infatti a passare da un genere all’altro senza il benché minimo imbarazzo e dimostrando la loro indubbia capacità ed esperienza.
Purtroppo però il sound in questione risulta troppo complesso all’orecchio e di difficile comprensione; è questo il caso di “After”, un brano oserei dire “sperimentale” che convince poco nelle parti lente mentre risulta essere alquanto accattivante nei momenti più ritmati grazie anche ad una linea vocale scream di tutto rispetto.
In altri casi invece la voce sembra essere fuori tempo rispetto agli altri strumenti come in “Your venom through my veins” in cui per la maggior parte della canzone il vocalist sembra rincorrere la musica ottenendo l’unico risultato di sembrare stonato e poco convinto del proprio operato.
Miglior brano di tutto il cd è senza dubbio “Elegy for a new day”, canzone suddivisa in due parti, una più piacevole dell’altra; potenza allo stato puro accompagnata da una voce “demoniaca” lascia di quando in quando spazio alla melodia per poi riesplodere in un vortice di forti emozioni che riescono ad essere facilmente trasmesse all’ascoltatore.
In tipico stile thrash-death, dal punto di vista musicale, è invece “Black cometh” che ricorda i primi Kreator in alcuni frangenti per poi spostarsi verso i più moderni Carnal Forge per quanto riguarda le parti più squisitamente death.
Questo “5th wave, endless” è tutto sommato un buon lavoro con delle ottime idee che purtroppo non sono sempre ben sviluppate soprattutto per quanto riguarda la linea vocale pulita che presenta alcune pecche di certo non esagerate, ma che sarebbe meglio migliorare. Buona anche l’idea di mischiare generi metal che non hanno molto a che fare tra di loro, idea che però andrebbe studiata meglio in un futuro lavoro.

Track by Track
  1. Empowering from chaos 80
  2. After 60
  3. Your venom through my veins 68
  4. Elegy for a new day – part I 93
  5. Elegy for a new day – part II 88
  6. Black cometh 84
  7. My long journey 70
  8. Flowing sin 68
  9. 1000 scars (by time) 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 76
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
76

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il --. Articolo letto 1287 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.