Burian «Rancore» (2013)

Burian «Rancore» | MetalWave.it Recensioni Autore:
SorgLord N. »

 

Recensione Pubblicata il:
04.07.2014

 

Visualizzazioni:
1535

 

Band:
Burian
[MetalWave] Invia una email a Burian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Burian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Burian

 

Titolo:
Rancore

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Insitor : basso
Ensis : chitarra
Ex Mortem : batteria
Thanatos : voce

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
36' 46"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
01.10.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Aggressivo, tetro, violento. Ecco come si presenta l'EP "Rancore" della band Burian. Si tratta di un black metal fortemente legato alla scena scandinava degli anni novanta, caratterizzato da ritmiche thrash alternate al tipico blast beat e chitarre assai graffianti. L'intro imposta subito l'atmosfera che percorrerà l'intero disco con un ritmo candenzato,
ripetitivo ed assai macabro. Da "La Grande Menzogna" a "Vento Glaciale" non si notano molte differenze, scream e growl si intrecciano tra una chitarra aggressiva ed una batteria dai ritmi molto vari. L'assolo di "Vento Glaciale" può risultare addirittura fastidioso data la mancanza di una seconda chitarra che possa conferire pienezza al tutto. Si tratta di un bel disco, valido e potente ma che, come per qualsiasi altro album, demo o EP che sia, presenta dei difetti: lo scream, un po' troppo acuto, sembra a volte "lontano" da tutto il resto, spesso i riff sono molto ripetitivi ed il settaggio dei volumi non è del tutto ottimale. Complessivamente è, come detto in precedenza, facilmente inquadrabile nella scena anni 90, ma nulla di più. Un lavoro sicuramente apprezzabile dagli amanti della "Vecchia scuola" ma allo stesso tempo privo di nuove soluzioni. è comunque un disco ben fatto e piacevole da ascoltare ma che mette in mostra lacune che la band dovrà colmare.
La strada è lunga, ma si tratta comunque di un buon inizio!

Track by Track
  1. Intro 70
  2. La Grande Menzogna 60
  3. Burian 65
  4. Rancore 60
  5. Vento Glaciale 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di SorgLord N. » pubblicata il 04.07.2014. Articolo letto 1535 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.