Tanzwut «Eselsmesse» (2014)

Tanzwut ĢEselsmesseģ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
07.06.2014

 

Visualizzazioni:
940

 

Band:
Tanzwut
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Tanzwut [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Tanzwut [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Tanzwut

 

Titolo:
Eselsmesse

 

Nazione:
Germania

 

Formazione:
Teufel (vocals, bagpipe)
René (guitar)
Der Zwilling (bass, bagpipe)
Pyro (bagpipes)
Thrymr (bagpipes)
Shumon (drums)

Oually (keyboard, drums)

 

Genere:
Medieval Rock

 

Durata:
45' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
06.06.2014

 

Etichetta:
AFM Records
[MetalWave] Invia una email a AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di AFM Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Direttamente da Berlino la band dei Tanzwut, composta da otto elementi suona un genere che definiscono Medieval/Rock. I "Tanzwut" pongono al'attenzione della critica musicale il loro nuovo lavoro dal titolo "Eselsmesse" un cd di nicchia, non per tutti, data anche la particolarità degli strumenti usati per questo lavoro, si parla infatti di cornamuse che sono il soggetto principale di tutto il disco, accompagnate da strumenti ad arco, linee leggere di basso, e una pseudo sezione di batterie/percussioni più vari campionamenti che hanno il compito di rendere l'aria ancora più medievale.Tutto rigorosamente cantanto in lingua madre. Si parte con un'intro di quaranta secondi che rende perfettamente l'idea dell'ambiente medievale grazie ad un voce che da vità a una sorta di comizio all'interno di un mercato ( almeno questo è quello che ho avvertito io all'ascolto), per poi passare nel vivo di "Eselsmesse" con brani che alla fine dei conti rendono il cd molto piatto, lineare, rasente la monotonia, questo perchè a mio avviso è troppo presente lo strumento delle cornamuse che oltre a fare da linea guida ai brani, viene proposto anche in chiave solo.
A spezzare questa linearità/monotonia viene impiegata, la voce anche se non sempre presente in tutti i brani infatti alcuni di queste songs sono strumentali, la voce quando presente, è aiutata da una seconda voce femminile molto aggraziata e leggera in alcuni punti in modalità arabeggiante "Unsere Nacht". Particolare è il brano "Siria" che visto l'uso di tamburelli e cornamuse, ma non della voce, si ha un vago richiamo alle atmosfere tipiche del posto la "Siria" appunto. Non nascondo il fatto che si fà fatica a interpretare e dare un giudizio dettagliato a "Eselsmesse" non perchè sia brutto, ma perchè manca di spunti interessanti earrangiamenti che fanno la differenza,fate conto che arrivati all'ultima song siate convinti che inizierà la seconda forse i "Tanzwut" avrebbero dovuto far fare alla voce quello che suonano le cornamuse e viceversa, allora forse il tutto sarebbe risultato meno pesante da digerire. Ma questo è solo un mio umile parere lascio agli amanti del genere il compito di giudicare ed apprezzare o meno questo lavoro.

Track by Track
  1. Intro 40
  2. Asinum Chorum 50
  3. Der Eselskönig 55
  4. Saturnalia 60
  5. Lux Hodie 65
  6. Rhoslese 55
  7. Unsere Nacht 60
  8. Siria 60
  9. Gregis Pastor Tityrus 60
  10. Par Deus 65
  11. Orientis Partibus 65
  12. Briesel Occultum 65
  13. Zieh Mit Mir 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Led » pubblicata il 07.06.2014. Articolo letto 940 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.