My Grande Finale «Ocean Heart» (2013)

My Grande Finale «Ocean Heart» | MetalWave.it Recensioni Autore:
SorgLord N. »

 

Recensione Pubblicata il:
21.03.2014

 

Visualizzazioni:
617

 

Band:
My Grande Finale
[MetalWave] Invia una email a My Grande Finale [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di My Grande Finale [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di My Grande Finale

 

Titolo:
Ocean Heart

 

Nazione:
Finlandia

 

Formazione:
Markus Grönfors - Tutti gli strumenti

 

Genere:
Post-Metal / Shoegaze

 

Durata:
34' 2"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2013

 

Etichetta:
Argonauta Records
[MetalWave] Invia una email a Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Argonauta Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

Gli appassionati dei God Is an Astronaut et similia troveranno sicuramente interessante il progetto "My Grande Finale". Progetto nato dalla mente del polistrumentista finlandese Markus Grönfors che ci propone nel suo disco di debutto "Ocean Heart", un post rock/shoegaze sicuramente tutt'altro che deludente. è un vero viaggio nella propria mente, un "giro turistico" tra le profondità dell'oceano, tra le violente onde, il misterioso e freddo buio di un mondo ancora in parte sconosciuto.
"Ocean Heart" apre il disco in maniera particolarmente rilassante ma, a mio parere, un po troppo monotona, vista la durata della canzone. Le chitarre in clean, ricche di quel riverbero tipico appunto dello Shoegaze, vanno il netto contrasto con le percussioni, forse un po troppo secche e prive di "stanza".Complessivamente si tratta comunque di una buona introduzione.
"They'll Come" porta il tutto ad un altro livello, ci si immerge davvero nelle profondità del mare grazie ad un perfetto intreccio tra la distorsione delle chitarre e l'utilizzo, particolarmente originale, del synth. Calma piatta, mistero, sono queste le prime sensazioni provate all'ascolto di "Moscow River Cruises", brano ambient che introduce, per così dire, la potenza sonora di "Long Road No Home", il brano puramente Shoegaze che stavo aspettando durante l'ascolto di questo disco, un brano intenso dall'atmosfera a dir poco maestosa la quale si contiene nuovamente nel brano di chiusura "For Salvation", brano particolarmente malinconico e profondo.
Devo ammettere che "Ocean Heart" mi ha particolarmente sbalordito. Il synth da quel tocco di originalità che rende il disco particolarmente valido, sono presenti ottime soluzioni musicali ed un'altrettanto ottima padronanza degli strumenti.
Non posso far altro che consigliare assolutamente questo disco a tutti gli amanti del genere.

Track by Track
  1. Ocean Heart 55
  2. They'll Come 70
  3. Moscow River Cruises 65
  4. Long Road No Home 75
  5. For Salvation 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di SorgLord N. » pubblicata il 21.03.2014. Articolo letto 617 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.