Buckcherry «The Best of Buckcherry» (2013)

Buckcherry «The Best Of Buckcherry» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
19.03.2014

 

Visualizzazioni:
690

 

Band:
Buckcherry
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Buckcherry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Buckcherry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Buckcherry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Buckcherry

 

Titolo:
The Best of Buckcherry

 

Nazione:
U.s.a.

 

Formazione:
Josh Todd :: vox
Keith Nelson :: rhythm guitar
Stevie D. :: lead guitar
Jimmy Ashhurst :: bass
Xavier Muriel :: drums

 

Genere:
Rock

 

Durata:
43' 59"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
28.10.2013

 

Etichetta:
Eleven Seven Music
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Eleven Seven Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Eleven Seven Music

 

Distribuzione:
Warner Music Italy
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Warner Music Italy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Warner Music Italy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Warner Music Italy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Warner Music Italy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Warner Music Italy

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

Per voi fanatici del Glam rock Americano, il nome Buckcherry dovrebbe significare qualcosa, si spera. Bene: dopo “Confessions” di più o meno un anno fa il combo californiano ritorna... con un best of.
Devo ammettere che per quanto i “best of” possano essere visti come un pratico riassunto della carriera di un artista, alla fin fine lasciano il tempo che trovano e ormai in quest’epoca dominata da free downloads, albums disponibili su youtube e streaming, è facile aggirarne l’acquisto. Non solo: personalmente non apprezzo come alcune bands storiche facciano best of uno dopo l’altro con l’evidente scopo non dichiarato di lucrare e tirare su qualche soldo in più. Per non parlare, infine, del fatto che o non c’è motivo per cui ne venga pubblicato almeno uno a full length, o se c’è il motivo va ricercato in pericolose preoccupazioni dei fans, che (a volte non a sproposito) lo interpretano come un brutto segno di cambiamento imminente.
È proprio questo il caso di questo “The best of Buckcherry”, un best of magari necessario per la band, magari consigliabile per i fans, ma alla fine ininfluente alla carriera discografica dei Buckcherry, neanche che sfrutta la durata totale del disco, e tantomeno prova a metterci qualcosa di inedito o qualche live bonus track, limitandosi a 44 minuti di durata che verranno soppiantati non appena comprerete i dischi originali.
Poco o nient’altro da dire su quest’album. Sì ok, il valore della band resta indiscusso, ma il fatto resta: ormai le antologie musicali che senso hanno? E perché dovremmo farci piacere quest’album e non invece un bel live album o un dvd auto celebrativo con materiale inedito eccetera? Io la risposta non la so. Comunque, questo cd è consigliato se vi piace (come a me) quanto i Buckcherry hanno fatto in passato. Per tutti gli altri, passate oltre. Il giudizio dell’album tiene solo ed esclusivamente conto del valore storico della band e trascura tutto il resto, visto che questo è l’unico modo, per me, di recensire un best of, soprattutto nel 2014.

Track by Track
  1. Lit Up 85
  2. For the Movies 85
  3. Ridin 85
  4. Sorry 85
  5. Next 2 you 85
  6. Everything 85
  7. Crazy bitch 85
  8. Rescue me 85
  9. Rose 85
  10. All night long 85
  11. Gluttony 85
  12. Nothing left but tears 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
85

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 19.03.2014. Articolo letto 690 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.