Critical Solution «Evil Never Dies» (2013)

Critical Solution «Evil Never Dies» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
11.03.2014

 

Visualizzazioni:
969

 

Band:
Critical Solution
[MetalWave] Invia una email a Critical Solution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Critical Solution

 

Titolo:
Evil Never Dies

 

Nazione:
Norvegia

 

Formazione:
Egil Mydland :: Drums
Christer Slettebø :: Vocals, Guitars
Eimund Grøsfjell :: Bass
Tov Glesnes :: Guitars

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
1h 6' 32"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I norvegesi Critical Solution sono norvegesi, vengono da Porsgrunn e giungono con questo “Evil never dies” al debutto discografico.
Un debutto discografico che è praticamente un clone dei Metallica in tutto e per tutto. Clone band? Per quel che mi riguarda, sì, senza dubbio. Qui gli stilemi dei four horsemen americani sono rispettati alla perfezione. Il cantante (che suona anche la chitarra, tra l’altro, chissà perché) usa una voce totalmente uguale a quella di James Hetfield, il drumming pesta ma non è complicatissimo, la chitarra solista (non so se è sempre il cantante a farla o l’altro) addirittura in qualche assolo usa il wah wah, e in generale l’album è composto da una manciata di canzoni più 3 cover (tra cui una dei Metallica, ma guarda un po’ che coincidenza) che potrebbero benissimo essere dei b-sides presi dai primi 4 album della loro band di riferimento. Certo a tratti, ma proprio a tratti, la band si discosta dal sound dei metallica in qualche strofa (“Wallace green”) o in qualche ritornello tipo quello di “The burning hate”, ma resta il fatto che IL punto di riferimento restano i Metallica, con delle soluzioni stilistiche vocali che quasi fanno arrabbiare per quanto il cantante Christer si incaponisce su quello stile e non lo cambia mai, finendo anche per essere un bel po’ invadente e prevedibile.
Tutto qua, più o meno. Davvero, questo disco è talmente clonato e differente dal concetto di “Farina del proprio sacco” che onestamente parlare di quanto la band non sia originale non ha senso. Se siete dei fan patologici dei Metallica, questo disco fa al caso vostro, e non consiglio a nessun altro l’acquisto di quest’album. Certo però, che con tutte le clone bands dei Metallica che ho dovuto recensire, mi chiedo proprio perché si dovrebbe comprare “Evil never dies” dei Critical Solution e non il disco di un’altra clone bands dei Metallica.
La sufficienza è politica, e rappresenta un album che oltre a essere un bella fotocopia non è nient’altro.

Track by Track
  1. God of anarchy 60
  2. Sad hill 60
  3. Crime of passion 60
  4. Wallace green 60
  5. The burning hate 60
  6. The execution 60
  7. Dead man walkin 60
  8. Evil never dies 60
  9. Soulmaker 60
  10. Hell’s warrior 60
  11. War machine 60
  12. Speed King (Deep Purple cover) 60
  13. Killed by Death (Motörhead cover) 60
  14. Seek and Destroy (Metallica cover) 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
60

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 11.03.2014. Articolo letto 969 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.