Motorfinger «Coming in Clear» (2013)

Motorfinger «Coming In Clear» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
20.12.2013

 

Visualizzazioni:
452

 

Band:
Motorfinger
[MetalWave] Invia una email a Motorfinger [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Motorfinger [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Motorfinger

 

Titolo:
Coming in Clear

 

Nazione:
Norvegia

 

Formazione:
Maurice Adams :: Vox
Tommy Fossli :: Guitar
Jon Anders Lundh :: Guitar
Morten Felumb :: Bass
Jonas Dale :: Drums

 

Genere:
Rock / Alternative / Post-Grunge

 

Durata:
14' 30"

 

Formato:
Mini-CD

 

Data di Uscita:
2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Vengono dalla Norvegia I Motorfinger, e ci propongono questo secondo EP chiamato “Coming in clear” di ciò che si può definire alternative rock, spesse volte debitore agli Alice In Chains e con I chitarristi che sembrano proprio mostrare un debole per lo stoner rock e ad accompagnare un cantante davvero rimarcabile in quanto a impostazione vocale.
Non si tratta di un EP brutto, ma solo un brano, ovvero il conclusivo “Arms of the sun” mi sembra davvero bello e senza quelle piccole note di demerito che invece sabotano la riuscita degli altri tre brani: “Never mine” infatti è un brano pesante, rockeggiante e stoner ma su cui si staglia molto bene una voce ipnotica che fa da vero punto di forza del brano, anche quando durante il ritornello gli altri strumenti restano un po’ in ombra senza far granché di diverso a parte accompagnarla musicamente. Discorso lievemente diverso riguarda “Double rainbow”, carina e convincente durante le strofe, ma con un ritornello troppo melodico e direi quasi banale che non ho gradito. Migliora la situazione con “My secrets”, che però inizia con un giro di chitarra fastidiosamente uguale a quello di “Believe in nothing” dei Nevermore. Fortunatamente la traccia prosegue bene e con una sezione ritmica convincente, oltre che per un ottimo stile alla Alice In Chains ancora non rarefatto. La canzone conclusiva, “Arms of the sun”, è la migliore, semplicemente perché è la più completa e maggiormente focalizzata come riffs, ma anche dal mood ombroso e affascinante.
Insomma: Questo “Comin in clear” dei Motorfinger è un EP che ci fa apprezzare qualcosa ma non tutto delle loro qualità, e che pertanto fa da periodo di rodaggio e di assestamento per la band che può ambire ancora più in alto. Se siete fans degli Alice In Chains, dateci un ascolto.

Track by Track
  1. Never Mine 65
  2. Double Rainbow 65
  3. My Secrets 65
  4. Arms of the sun 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 20.12.2013. Articolo letto 452 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.