Cvinger «Monastery of Fallen» (2013)

Cvinger «Monastery Of Fallen» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
30.11.2013

 

Visualizzazioni:
616

 

Band:
Cvinger
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cvinger [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cvinger [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Cvinger

 

Titolo:
Monastery of Fallen

 

Nazione:
Slovenia

 

Formazione:
Krieg - Drums
Bagot - Guitar
Lucerus - Vocals, Bass

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
20' 22"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
16.07.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
The Metal Detector Music Promotions
[MetalWave] Invia una email a The Metal Detector Music Promotions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di The Metal Detector Music Promotions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di The Metal Detector Music Promotions

 

Recensione

Giungono dalla slovenia i blackster Cvinger che ci propongono la loro ultima fatica intitolata “Monastery of Fallen”. Nonostante la band si sia formata da relativamente poco tempo, i nostri dimostrano di avere buone capacità compositive e tecniche che rendono il loro sound decisamente interessante sotto diversi punti di vista.
Il terzetto sloveno si cimenta in un black metal nudo e crudo che fa della potenza e dell’atmosfera il suo punto di forza; con un chiaro riferimento ai primi Behemoth, i Cvinger massacrano i nostri padiglioni auricolari grazie a chitarre estremamente distorte che, in alcuni frangenti, rasentano il fruscio, senza parò cadere nel baratro del rumore allo stato puro; a questo aggiungiamo una sezione ritmica iper-veloce e particolarmente sincopata e martellante e una linea vocale scream “marcia” e rozza al punto giusto e avremo un sound che non può che essere apprezzato soprattutto dagli amanti del genere.
In brani come “In thy kingdom’s shadows” e “Among the crucified”, l’atmosfera claustrofobica riesce a togliere il fiato all’ascoltatore lasciandolo con una sensazione di totale distruzione che sfocia, in alcuni frangenti, in uno stato quasi angosciante e delirante.
Questo “Monastery of fallen” è quindi una buona prova da parte dei Cvinger che, migliorando i suoni in sede di missaggio, potranno ambire ad un posto di riguardo nell’ambiente black metal europeo. Il lavoro non è di facile assimilazione, ma, dopo aver ascoltato i brani diverse volte, si riescono a catturare alcuni particolari davvero efficaci ed interessanti. Destinato quasi esclusivamente agli amanti del genere, il platter potrebbe trovare estimatori anche tra coloro che generalmente non apprezzano molto il black rozzo e diretto.

Track by Track
  1. Chapter 1 - Into the Depts of Arcane Sanctuary S.V.
  2. Blaspherion 70
  3. Among the Crucified 75
  4. Salvation in the Darkest Wrath 70
  5. Chapter 2 - Of Ashes and Dust S.V.
  6. In Thy Kingdom's Shadow 75
  7. Monastery of Fallen 70
  8. Chapter 3 - Amen S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il 30.11.2013. Articolo letto 616 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.