Mass Crysis «Die Totale, The Early Thrashin' Days» (2013)

Mass Crysis «Die Totale, The Early Thrashin' Days» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
03.11.2013

 

Visualizzazioni:
1084

 

Band:
Mass Crysis
[MetalWave] Invia una email a Mass Crysis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mass Crysis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Mass Crysis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Mass Crysis

 

Titolo:
Die Totale, The Early Thrashin' Days

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Jeffckott :: Vocals
Andrea Giordani :: Guitar
Mattia Alunni Cardinali :: Bass
Edoardo Mariotti :: Drums

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
0' 0"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.05.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Sono passati un po’ di anni ormai da quando la gente, stanca forse di ascoltare metalcore e deathcore, ha cominciato a scoprire in italia il thrash old school, quello degli anni 80. Dal boom ben accetto di allora, questa nuova corrente musicale si è stabilizzata e ha portato molti ragazzi più o meno giovani a proporre questa musica. Con risultati altalenanti.
I Mass Crysis da Perugia al loro EP di debutto sfortunatamente non convincono, e il motivo di questo è facilmente detto: semplicemente, le canzoni non sono niente di che. Questi quattro ragazzi prendono degli elementi caratteristici del thrash, due riffs in palm mute e su batteria veloce, ma subito, come nella opener, cambiano ritmo, rallentano e ci inseriscono una voce pulita poco speciale, per un effetto totalmente insipido e molto dozzinale. E tutto l’EP, sinceramente, è così: caratterizzato da soluzioni stilistiche poco felici, come “(We are) mass crysis” che propone uno dei tanti spezzettamenti del ritmo presenti (rendendo così la canzone poco scorrevoli), oppure come in “False justice”, troppo architettata su un tempo dispari e digressioni su tempo medio/lento che non si sfogano mai. Solo la seconda “Thrash is nothing without beer” regge abbastanza bene, ma i riffs nella media, la stranezza (poco riuscita) del riff in maggiore prima dell’assolo e il chorus niente di speciale fanno sembrare il brano riuscito ma con una certa casualità. Senza contare poi il titolo: anche a me piacciono le cose grezze e cafone e anzi le preferisco a deliri cerebrali e sofisticati, ma cari Mass Crysis se il davvero per voi il thrash è niente senza birra, viene da chiedercisi perché non bere solo birra senza suonare, a ‘sto punto... e vi prego di considerarla non un’offesa, quanto una riflessione obbligatoria su un titolo e un concetto un bel po’ “fail”.
Insomma: demo generico, questo dei Mass Crysis. Molto poco personale, poco ispirato, ancorato a sgradevoli stereotipi, non cantato bene, registrato con volumi sbagliati (la batteria più alta della chitarra? Ma perché?) e che non ci mostra niente, a parte la passione dei Mass Crysis e la loro voglia di tuffarsi pure loro in questo genere. Peccato che oltre a questo “voglio fare un cd thrash pure io!” qui non si sente molto altro. Mi spiace bocciare una band al debutto, ma in giro c’è gente giovane che fa thrash benissimo e in maniera molto precisa sia in italia che all’estero, oltre che più personale e incisiva, e francamente non trovo un motivo per cui preferire l’acquisto del loro demo a quello di altre bands thrash underground e senza contratto discografico oggettivamente migliori. Alla band consiglio di lavorare sulla personalità dei brani e anche sulla precisione, sia da live che da studio, ché qui lo standard qualitativo è da alzare, mi spiace ma è così per me.

Track by Track
  1. Sentence to the damned 45
  2. Thrash is nothing without beer 60
  3. False Justice 55
  4. (We are) Mass crysis 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 55
  • Qualità Artwork: 55
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
54

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 03.11.2013. Articolo letto 1084 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.