Spleen Flipper «The Will to Kill» (2013)

Spleen Flipper «The Will To Kill» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
27.10.2013

 

Visualizzazioni:
1045

 

Band:
Spleen Flipper
[MetalWave] Invia una email a Spleen Flipper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Spleen Flipper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Spleen Flipper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Spleen Flipper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Spleen Flipper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Spleen Flipper

 

Titolo:
The Will to Kill

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Topper :: Vocals
Mario :: Guitar, Vocals
Katta :: Guitar
Done :: Bass
Nico :: Drums

 

Genere:
Blastcore / Death / Black Metal

 

Durata:
21' 30"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2013

 

Etichetta:
Samoan Records
[MetalWave] Invia una email a Samoan Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Samoan Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Samoan Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ventuno minuti di violenza sostanziale senza alcun abbellimento e addobbo inutili. ‘The Will To Kill’ è il classico disco che fa trasparire una voglia matta di emergere e di comunicare il proprio punto di vista, in questo caso utilizzando gli stilemi del metal estremo e andando a pescare a piene mani in una modernità piuttosto attuale come la scuola nordica del Death/Black melodico e lasciare un Hardcore niente male come background di provenienza. I cremaschi Spleen Flipper ci giungono così, con un artwork ben pensato che potrebbe lasciar pensare a tutt’altro e invece non appena parte ‘Never Draw Back’ ci si rende ben conto di trovarsi di fronte ad una preparazione più che discreta da tutti i punti di vista. Certo, parlare di originalità forse è ancora presto poiché in più punti del platter vien lecito chiedersi se i Nostri avrebbero in effetti potuto dare di più (e la concorrenza c’è, ed è agguerrita più che mai!) tuttavia è necessario tenere presente la più assoluta essenzialità di questo album, un lavoro niente male che esplora Grindcore, Punk in generale, Metal estremo contemporaneo e di idee personali distribuite qua e là fermo restando che, dopo aver ascoltato ‘The Will To Kill’ mi è più volte venuto in mente un senso di inappagamento spiegato solo dal fatto di essermi trovato di fronte ad un disco forse incompleto, forse troppo breve anche se ben suonato anche se assolutamente lungi dall’essere un’opera insipida. Di passione e violenza ne troverete infatti a bizzeffe praticamente ovunque, resta solo da chiedersi se il quintetto di Crema possa osare di più.
Brani consigliati dal sottoscritto: ‘No Hopes’, la stessa title-track ‘The Will To Kill’ dal sapore Death/Black ma anche ‘The Beast’, pezzo ai limiti del Melodeath scandinavo.
Senza infamia e con un po’ di lodi, ‘The Will To Kill’ si piazza direttamente tra i dischi italiani underground da prendere in considerazione ma per fare il grande passo ancora occorre di più ed i Nostri sono perfettamente in grado di farlo.

Track by Track
  1. Never Draw Back 65
  2. No Hopes 75
  3. Blind People 60
  4. The Execution 65
  5. You Suck 65
  6. The Will To Kill 75
  7. Friendship & Loyality 65
  8. The Beast 70
  9. Don't Forget 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 27.10.2013. Articolo letto 1045 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.